Pubblicato il

Cozzolino rifiuta il confronto pubblico

Cozzolino rifiuta il confronto pubblico

Il candidato sindaco: "No al mero esercizio retorico. Continueremo a parlare alla gente"

CIVITAVECCHIA – “Non offrirò un palco per iniziare discorsi surreali basati su promesse che tanto non manterrà, un palco nel quale vince chi la spara più grossa, piuttosto il signor Tidei racconti ai suoi concittadini cosa ha combinato nel suo ultimo mandato, magari senza prenderli in giro”. Rifiuta l’invito al confronto pubblico il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle Antonio Cozzolino, all’indomani dell’invito lanciato dall’altro sfidante al ballottaggio dell’8 giugno, Pietro Tidei. “Non accetterò – ha aggiunto Cozzolino – ed eviterò di porre il confronto su un mero esercizio retorico. Il nostro programma è online da più di un mese, chiunque può scaricarlo e leggerlo, ed è questo programma che realizzeremo una volta vinte le elezioni. Invece di cercare un confronto con me, Tidei spieghi bene le sue proposte, ad esempio quella di far assumere i civitavecchiesi dagli armatori delle navi da crociera. Una proposta insensata dato che le paghe del personale di bordo sono fortemente differenziate in base alla nazionalità dei lavoratori. In assenza della Costa Concordia è mancata forse la classica promessa berlusconiana da sparare alla fine della campagna elettorale? Come può un ex sindaco con cotanta esperienza fare delle proposte così assurde? Davvero ritiene i suoi concittadini così ingenui da bersi bufale come queste?”. Cozzolino ha quindi assicurato che il Movimento Cinque Stelle “continuerà a parlare alle persone come ha sempre fatto, in maniera sempre sincera – ha aggiunto – e senza far promesse da fanfarone che ci hanno veramente stancato e alle quali non crede più nessuno”.

 

ULTIME NEWS