Pubblicato il

Da rifiuti a risorse: premiate le classi dell'infanzia

FIUMICINO – Sono state premiate ieri mattina presso l’aula consiliare del Comune di Fiumicino le classi vincitrici, nella sezione scuole dell’Infanzia, del progetto dal titolo “Da rifiuti a risorse” promosso dall’assessorato all’Ambiente e realizzato dalla Biblioteca dei Piccoli di Maccarese. I titoli vincitori: “Scivolando sulle bottiglie” – I.C. Fregene-Passoscuro, “Le avventure di un foglio di carta” – Giardino delle Idee, I.C. G.B. Grassi, “La storia di Perlina, la bottiglina” – Coni Zugna, I.C. Porto Romano, “Tappo, ti stappo e…creo” – Coni Zugna, I.C. Porto Romano , ”Caterina la tartarughina” – Coni Zugna, I.C. Porto Romano. Menzione speciale per “Di che colore sei?” della scuola Marchiafava, I.C. Maccarese. All’iniziativa, in totale, hanno aderito i bambini di 42 classi del nostro territorio, 22 dell’infanzia e 20 della primaria. Per queste ultime la premiazione è invece venerdì. “Per un Comune come il nostro che ha avviato la raccolta differenziata solo un anno fa con tanti problemi – ha spiegato il sindaco Esterino Montino – avere le scuole, i nostri ragazzi e bambini, che qualche volta sanno molto di più dei genitori anche sui corretti comportamenti, è decisivo per ciò che stiamo tentando di fare.  Questa iniziativa è straordinaria perché ci permette di entrare a contatto con un lavoro quotidiano e continuo sulla cura di ciò che ci sta intorno”. “Ringrazio le maestre – ha detto la presidente del Consiglio, Michela Califano – E’ proprio su di loro, come amministrazione, che contiamo molto. Abbiamo iniziato la differenziata da pochissimo tempo, stiamo facendo un gran lavoro per riportarla sui giusti binari. Al di là di quello che possiamo fare noi, la differenza la faranno le scuole e le maestre, a cui chiediamo di continuare a sostenere questa sfida nel corretto smaltimento dei rifiuti”. “Abbiamo voluto fortemente questo progetto – afferma l’assessore all’Ambiente Roberta Ambrosini – perché dobbiamo assolutamente puntare a promuovere nelle nuove generazioni l’attenzione allo sviluppo sostenibile, il rispetto dell’ambiente e l’uso responsabile delle naturali. Abbiamo letto delle storie bellissime, fantasiose, ben realizzate, nelle quali i bambini sono stati stimolati a trattare temi come il riutilizzo, il riciclo e il recupero delle risorse”. “Questi bambini – ha commentato Luigia Acciaroli della Biblioteca dei Piccoli – hanno inventato delle storie davvero molto belle e interessanti, corredate da disegni e materiali frutto di una grande fantasia. C’è stata grande cura nella realizzazione e non posso che far loro i miei complimenti”.

ULTIME NEWS