Pubblicato il

Il M5S incontra Monti

Il M5S incontra Monti

Fa discutere la riunione dei grillini con il vertice dell'Autorità Portuale. La coalizione di Tidei all'attacco  

CIVITAVECCHIA – Fa discutere l’incontro di una delegazione del movimento Cinque Stelle con il presidente dell’Autorità Portuale Pasqualino Monti. “L’incontro – hanno spiegato i grillino – era volto ad esporre il programma del movimento in materia di rapporti con il porto; questo perché siamo convinti che la rinascita economica e sociale della città debba partire da una stretta sinergia con lo scalo, cosa che nella storia recente della città non c’è stata. Il presidente ha apprezzato le proposte che sono nel nostro programma, e si è detto pronto a collaborare perché si riesca in maniera fruttuosa a valorizzare il flusso turistico. L’incontro ha toccato anche le tematiche ambientali che per il Movimento sono di primaria importanza: banchine elettrificate e controlli sulle emissioni che competono a livello di incentivi all’Autorità Portuale e come controlli alla capitaneria di porto”. Punta il dito il comitato Tidei, perché nell’incontro con Monti “non c’è traccia della questione dell’acqua. Quindi – hanno spiegato – c’è da credere che il porto continuerà a pagarla meno dei cittadini per poi rivenderla a tre volte il prezzo. Non c’è traccia di critica nemmeno per le assunzioni senza concorso o per i milioni di euro di lavori assegnati direttamente. E non è un caso che la prima uscita dopo il primo turno di elezioni Cozzolino l’ha fatta difendendo gli armatori e dichiarando che è impossibile per i civitavecchiesi lavorare sulle navi. E dire che il M5S sostiene di rifiutare le alleanze. Con i partiti, forse: ma con i poteri forti rappresentati dall’Autorità portuale come si vede è un’altra storia”.

 

ULTIME NEWS