Pubblicato il

Grasso: "Uno scandalo elettorale"

Grasso: "Uno scandalo elettorale"

Il giornalista analizza il verbale redatto dall'ufficio centrale elettorale. "Tutto da invalidare. L'assegnazione dei seggi in consiglio comunale è viziata: dovrà essere fatta senza i voti della sezione 16, di cui mancano i verbali"

CIVITAVECCHIA – Uno scandalo elettorale. Non usa mezzi Massimiliano Grasso per indicare quanto avvenuto in sede di scrutinio per il primo turno elettorale. E questo in base a quanto descritto nel verbale dal magistrato Irene Abrusci, presidente dell’ufficio centrale elettorale impegnato, per circa una settimana nelle operazioni di verifica dei verbali. «In pratica – ha spiegato il leader della Svolta – non c’è modo di andare a ripartire i seggi tra le varie liste in modo corretto perché avverrà, su espressa dichiarazione del magistrato, su 52 sezioni su 53». E in effetti, andando a leggere il documento, viene dato atto che ‘‘l’ufficio procede alla proclamazione del risultato elettorale, prescindendo dai dati relativi ai voti di lista espressi nella sezione 16’’. Il verbale di questa sezione, infatti, nonn riportava compilate le pagine relative ai voti attribuiti alle liste; stessa cosa per la seconda copia del verbale. «Il dato mancante – scrive il magistrato – non è ricostruibile sulla scorta degli altri dati presenti nel verbale e dunque non è altrimenti reperibile». «È tutto da invalidare – ha tuonato Grasso – da annullare». Anche perché, come ricordato dal candidato sindaco, quello della sezione 16 non è il solo caso evidenziato. Delle 53 sezioni almeno la metà presentano anomalie. Nella sezione 47, ad esempio, la busta 5-ter risultava aperta nonostante i timbri e le firme di congiunzione, alla sezione 27 ci sono 20 voti attribuiti ad un sindaco, ma non viene specificato a quale dei nove, alla sezione 9 il totale dei voti di lista validi (714) sommato a quelli espressi solo a favore del candidato sindaco (97) dà risultato di 811, che non corrisponde al totale dei voti validi indicato in 731. Questi solo alcuni degli esempi. «È talmente grave – ha aggiunto Grasso – che il magistrato trasmetterà gli atti anche alla Procura. Questi dati sono stati una sopresa anche per noi: tanto che non pensiamo vi siano precedenti del genere. Non voglio credere di essere di fronte ad un ‘‘broglio con dolo’’, quanto piuttosto ritengo che questa diffusa situazione di irregolarità sia frutto di incompetenza ed incapacità». E parlando di una vicenda di una ‘‘gravità inaudita’’, Grasso ha già fornito il verbale al professor Gruner per la presentazione del ricorso, che verrà depositato la prossima settimana, e ha dichiarato di essere pronto a far presentare un’interrogazione parlamentare al ministro dell’Interno perché si faccia luce sulla vicenda. Intanto, in vista del ballottaggio, che comunque giudica ‘‘viziato’’, Grasso ha sottolineato come il voto di domenica potrà essere il banco di prova per misurare la voglia di Civitavecchia di cambiare, «nonostante siamo sicuri – ha concluso – che il vero cambiamento sia rappresentato dalla Svolta, da dove poter ripartire per ricostruire il centrodestra. E quindi ribadisco il mio no a Tidei che era, è e sarà il nostro avversario, di noi che siamo per il rinnovamento e che siamo certi di poter tornare alle urne nei prossimi mesi per ristabilire una situazione di giustizia».

IL VERBALE DELLA COMMISSIONE ELETTORALE CENTRALE

ULTIME NEWS