Pubblicato il

Bando pubblico per i direttori di Traiano e Cittadella

CIVITAVECCHIA – La cultura, che farà da traino al turismo e di conseguenza al commercio. Perché questi tre settori, per troppo tempo divisi, oggi saranno affidati ad un unico assessore. E si tratta di Enzo D’Antò, perito informatico di 41 anni perito informatico, presidente dell’associazione Civifood ed ideatore del marchio della birra civitavecchiese Tower Beer. L’assessore ha già avuto dei primi incontri informali con i suoi uffici, e lunedì ha una riunione all’assessorato alla Cultura per fare un punto su progetti, iniziative concluse ed avviati e che si potrebbero svolgere. Con l’obiettivo di portare avanti progetti validi, indipendentemente da chi li ha proposti anche in passato. E D’Antò sta cercando di recuperare quel ‘‘disagio’’ rappresentato da un insediamento in ritardo rispetto ai tempi naturali per una programmazione estiva. Ormai la stagione è iniziata, ma questo non scoraggia l’assessore. «Stiamo già lavorando per il cartellone estivo – ha spiegato – abbiamo già raccolto tante proposte, a costo zero, anche da parte di aziende che si propongono come sponsor, daremo massimo spazio ai gruppi locali». Per quanto riguarda poi teatro Traiano e Cittadella della Musica «ci affideremo ad un bando pubblico – ha aggiunto – per la selezione dei nuovi direttori artistici, ridimensionando anche i compensi e rendendoli più equi». Sul commercio massima attenzione alla piccola e media impresa, con il primo intervento mirato a tutelare chi lavora soprattutto in questo periodo, regolamentando in maniera univoca il posizionamento o meno di tavolini e sedie sul lungomare. E poi, soprattutto, il mercato: «Voglio incontrare subito i rappresentanti dei vari settori – ha aggiunto – per concordare insieme una soluzione». Per il turismo si inizierà con cartine e segnaletica, «almeno per dare al crocierista – ha concluso – la possibilità di scegliere, attraverso semplici iniziative».

ULTIME NEWS