Pubblicato il

Il pediatra la notte non c’è

Al San Paolo è rimasto in servizio un solo medico. Trasferimenti e malattie hanno messo in ginocchio il reparto: impossibile garantire le visite specialistiche dopo una certa ora 

Al San Paolo è rimasto in servizio un solo medico. Trasferimenti e malattie hanno messo in ginocchio il reparto: impossibile garantire le visite specialistiche dopo una certa ora 

CIVITAVECCHIA – Guai a cercare un pediatra, di notte, all’ospedale di Civitavecchia. A quanto pare il nosocomio cittadino, dopo una certa ora, da un po’ di tempo non sarebbe più in grado di garantire il servizio di assistenza specialistica ai bambini, per via di una carenza cronica di personale, che la Provincia denuncia ormai da tempo.
Dei medici in servizio presso il reparto di pediatria, né sarebbe rimasto soltanto uno ‘‘operativo’’, considerati i trasferimenti richiesti ed ottenuti e le malattie con le quali purtroppo anche i dottori qualche volta si trovano a fare i conti.
A dire il vero, fino a non molto tempo fa, a pediatria si potevano ancora incontrare due medici, ma con l’approssimarsi della campagna elettorale, anche uno dei due è uscito provvisoriamente di scena.
Una soluzione, almeno stando ai fatti, non si trova e il problema si sta ripercuotendo sugli utenti che, ignari della mancanza di uno specialista disponibile, di notte portano i loro bambini all’ospedale San Paolo per le più svariate esigenze.
Il disservizio che si sta determinando la Asl Roma F lo conosce bene e al momento non è stata proposta alcuna idea per risolvere al meglio la questione. 

ULTIME NEWS