Pubblicato il

Lavori al porto, ascoltati gli indagati

CIVITAVECCHIA – Si sono svolti in questi giorni i primi interrogatori nell’ambito dell’inchiesta che ha portato al sequestro preventivo del cantiere per la nuova darsena nella zona nord del porto. Tra gli indagati anche i fratelli De Amicis, difesi dall’avvocato Daniele Barbieri, che ieri si sono trovati davanti ai carabinieri del Noe, su delega del sostituto procuratore Lorenzo Del Giudice. I due hanno chiarito la propria posizione, ricostruendo la propria versione dei fatti. Rispetto a quanto ipotizzato dalla procura, «i materiali utilizzati – ha spiegato l’avvocato Barbieri – erano assolutamente conformi con quanto indicato nel capitolato d’appalto. E la conferma arriva da una serie di controlli svolti nel corso del tempo, tutti con esito negativo». Le indagini vanno avanti con i lavoratori in cassa integrazione che attendono l’auspicato dissequestro del cantiere per riprendere le attività.

ULTIME NEWS