Pubblicato il

Pergolesi (Pd): «Non siamo pedine utilizzabili per coprire chissà quali vergogne»

CIVITAVECCHIA – Sulla situazione interna al Pd, interviene Marina Pergolesi: «Sono una firmataria del documento presentato dai 19 membri della direzione del Pd. Ho vissuto la mia vita tutelando in ogni circostanza la mia indipendenza di giudizio ed ho condotto le mie battaglie sempre ed esclusivamente per personali convinzioni. Questa rivendicazione mi appare doverosa e necessaria perché ho trovato particolarmente offensiva la definizione di “truppe cammellate” da voi usata.  Il senso della proposta dei firmatari non è una operazione gattopardesca condotta da “dinosauri”, ma una autentica voglia di innovare il partito. E i giovani firmatari non sono pedine utilizzabili per coprire chissà quali vergogne, ma elementi di forza di una organizzazione che vuole rinnovarsi davvero. Se qualcuno pensa di usare queste considerazioni a proprio uso e consumo, per logiche di parte, o contro qualcuno sta sbagliando di grosso. Quanto al risultato finale lo deciderà il congresso».
 

ULTIME NEWS