Pubblicato il

“Rad1Amatori e Terzi Anni”: l'improvvisazione teatrale protagonista a Tolfa

“Rad1Amatori e Terzi Anni”: l'improvvisazione teatrale protagonista a Tolfa

La manifestazione culturale prende il via domani ed è realizzata grazie al contributo della Fondazione Cariciv

TOLFA – È pronta a partire in grande stile la terza edizione di “Rad1Amatori e Terzi Anni”, la manifestazione culturale che, grazie al prezioso contributo della Fondazione Cariciv, ha come protagonista assoluto l’improvvisazione teatrale. In ottanta, tra ragazzi, staff e docenti invaderanno il comune di Tolfa a partire  da domani. Un festival unico in Italia, che ha già fatto registrare il “tutto esaurito”, dove ad essere al centro dell’attenzione sono proprio i professionisti dell’arte dell’improvvisazione teatrale a cominciare proprio dagli attori del Vicolo Cechov e di Impro Teatro. E ci saranno anche tutti coloro i quali vorranno cimentarsi nell’arte dell’improvvisazione partecipando a «workshop – ha spiegato Roberto Rotondo – e il 28 a dei veri e propri spettacoli di improvvisazione a seconda del workshop a cui hanno preso parte». A tenere le lezioni saranno docenti «preparati, dei veri professionisti – hanno sottolineato da Vicolo Cechov – e quest’anno avremo la partecipazione di quattro artisti di fama internazionale», come Yves Roffi, uno dei più apprezzati attori di improvvisazione in Europa nonché membro fondatore e dal 2011 direttore artistico di Et-Compagnie di Lione; o come l’attuale campione del mondo di improvvisazione francofona Florian Langlais (uno dei nove membri del direttivo di Et Compagnie di Lione). E a rispondere all’appello c’è anche Rosa Masciopinto che negli anni ’80 dà vita per quindici anni al duo Opèra Comique con cui scrive e mette in scena diversi atti unici, riceve il premio Isola del Cinema Europeo come migliore attrice per il cortometraggio Senza Parole candidato agli Oscar, vincitore del Premio Massimo Troisi e del David di Donatello nel 1997. Non mancherà all’appuntamento nemmeno il canadese Séan McCann. Un’iniziativa, insomma, con una «marcia in più» rispetto alle altre, come detto dal sindaco della città collinare Luigi Landi «e a dimostrarlo è il numero sempre crescente dei partecipanti». Parole condivise anche dall’avvocato Vincenzo Cacciaglia della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia che ha sottolineato non solo l’importanza della cultura ma anche della sua fruizione per far sì che «non resti patrimonio di pochi. Ben vengano dunque iniziative di questa portata che spero – ha aggiunto l’avvocato Cacciaglia – possano sempre più diffondersi nel territorio, in tutti e 9 i comuni di competenza della Fondazione, creando così rete e dando la possibilità alla gente di poterne fruire». La manifestazione si aprirà domani alle 21,30 a piazza Bartoli con “Impro Abbraccio” che vedrà salire sul palco improvvisatori e poeti a braccio. Seguirà venerdì alle 21,30 sempre a piazza Bartoli “La Panchina” (improvvisazione teatrale). Sabato 28 invece sarà la volta dei ragazzi che hanno preso parte ai workshop. Si comincia alle 19 a piazza Panetti con “Four Tracks”, a seguire alle 21,15 a palazzo Buttaoni “Il Coro”, alle 22,15 ai Lavatoi “Game La Yers” e alle 23,15 a piazza Bartoli “Improv Musical”.

ULTIME NEWS