Pubblicato il

Santa Marinella, c’è la guardia medica turistica

S. MARINELLA – Anche quest’anno l’amministrazione comunale ha istituito il servizio di guardia medica turistica aperta ai villeggianti che durante l’estate sono ospiti in città e nella frazione di Santa Severa. Per loro c’è l’opportunità di avere un punto sanitario aperto per gran parte della giornata dove andare per ottenere una ricetta, prenotare una visita specialistica o farsi visitare da un medico. I punti stabiliti dove ottenere questi servizi sono collocati presso il poliambulatorio Asl di via Valdambrini (tel. 06/96669816), nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8 alle 12, il martedì dalle 11 alle 14 e il giovedì dalle 13 alle 16. A Santa Severa invece ci si potrà visitare alla sede della Croce Rossa in via Giglio zona 167 (tel. 0766/571733), il martedì dalle 8 alle 11 e il giovedì dalle 16 alle 19. L’iniziativa porta la firma del  delegato alle politiche sanitarie Gaetano Borriello. «Allo scopo di rendere più serena e sicura la vacanza dei numerosi turisti italiani e stranieri che soggiorneranno sul nostro territorio fino al 15 settembre – afferma il delegato – sarà attivo il servizio sanitario di assistenza turistica. Possono accedervi tutti gli ospiti della nostra città che necessitano di prestazioni mediche. Inoltre si potranno ricevere consigli e informazioni per la prevenzione delle più comuni malattie. In caso di comprovata impossibilità a recarsi in ambulatorio, possono essere concordate telefonicamente delle visite domiciliari». «Devo ricordare inoltre – aggiunge Borriello – che nei i casi più gravi e per evitare accessi impropri, è giusto ricorrere ai servizi di emergenza come il pronto soccorso o i servizi erogati normalmente dalla Asl come ad esempio il consultorio familiare o il servizio tossicodipendenze». Fondamentale per riuscire ad istituire la guardia medica estiva sono stati i numerosi incontri tenuti presso gli uffici dirigenziali della Asl nella quale si è a lungo dibattuto sulle modalità di realizzazione dei due presidi sanitari». «L’impegno è stato quello di voler migliorare il servizio svolto  già negli anni passati – conclude Boriello – ascoltando e affrontando le problematiche che mi sono state rappresentate sia a Santa Marinella che a Santa Severa. Abbiamo concordato di rimodulare gli orari tenendo conto di una statistica nella quale sono state messe in evidenza le esigenze e le ore di maggiore afflusso da parte dell’utenza tanto da prevedere anche le aperture pomeridiane».

ULTIME NEWS