Pubblicato il

Mercato, operatori contrari ai trasferimenti

CIVITAVECCHIA – «L’ortofrutta non si sposta». A sostenerlo a nome degli operatori interessati è Stefano De Paolis che dopo l’incontro di ieri pomeriggio con i rappresentanti istituzionali ha sottolineato come «ad oggi non sussistono le migliori condizioni per il ritorno a piazza Regina Margherita. Molte sono le criticità presenti nell’area – ha spiegato –  cantieri che si vanno ad aprire, paletti divisori installati perimetrali sostituendo gli spazi adibiti alla vendita, viabilità e parcheggi compromessi». Tutti questi impedimenti, uniti ad una situazione economica non ben chiara, sono alla base della decisione degli ortofrutticoli, «fermo restando – hanno aggiunto – la volontà di dialogare con gli organi preposti per il bene del mercato». A bocciare l’ipotesi trasferimento anche le superfetazioni. «Dopo quattro anni di sofferenza – hanno spiegato i titolari delle edicole fuori l’ittico – non ci spostiamo certo a piazza XXIV Maggio, come suggerito dal Comune. Non vogliamo ricominciare da capo. Vogliamo soltanto tornare ai nostri posti. A questo punto venga portata avanti la delibera del commissario che proponeva lo spostamento delle casette di legno attorno all’ittico». «Siamo anche disposti a spostarci – hanno aggiunto da San Lorenzo della trincea – ma ricompattando l’intero mercato».Intanto proseguono gli incontri tra l’amministrazione ed i diversi settori del mercato, in vista poi di una nuova riunione la prossima settimana. Ma la situazione non sembra di facile risoluzione. 

ULTIME NEWS