Pubblicato il

Ugl all'attacco del M5S: "Ritardi su Hcs non più accettabili"

CIVITAVECCHIA – L’Ugl fortemente preoccupata della salvaguardia e del futuro di molti lavoratori locali, oggetto di pesanti vertenze aziendali, stigmatizza il comportamento «inerme e superficiale» da parte della nuova amministrazione. «Ad oltre un mese dal suo insediamento – scrivono Fabiana Attig e Mauro Cosimi – preceduto da una campagna elettorale dove il Sindaco Cozzolino ha dispensato ricette risolutive di efficienza e qualità anche in forza ai loro deputati, l’unico argomento che si registra è che la Giunta deve studiare gli atti. Non è tollerabile, se l’amministrazione non è in grado di affrontare vertenze impellenti perché non conosce le procedure, si faccia da parte oppure trovi il coraggio di portare avanti quei processi già avviati». Il primo vero atto di accusa diretto al Movimento 5 Stelle, quello dell’Ugl, che ora interviene sulle partecipate: «Ad un soffio dal fallimento – afferma l’Ugl – e dopo anni di discussione, la Giunta non sa da quale parte iniziare solo per mancanza di coraggio. Infatti l’incontro di oggi venerdi 11 cm, che doveva dare il via a tutte le procedure per il passaggio è stato all’ultimo momento rinviato. Questo atteggiamento – proseguono Attig e Cosimi – fa nascere forti dubbi. Il perpetrare dei ritardi su questa vertenza non è più accettabile».

ULTIME NEWS