Pubblicato il

San Liborio nel degrado

San Liborio nel degrado

CIVITAVECCHIA – Un quartiere letteralmente abbandonato al degrado. È quello periferico di San Liborio. Passano le amministrazioni, i sindaci e gli assessori, ma i problemi restano, e in alcuni casi si acuiscono. Non basta infatti dover fare i conti con l’acqua a singhiozzo, specialmente d’estate: situazione questa che diventa sempre più insostenibili. I residenti, però, devono fare i conti anche con la scarsa manutenzione e la scarsa pulizia del quartiere. Qui non si parla più di erba alta. Ma si tratta di erbaccia che da troppo tempo non vede un intervento di sfalcio. La conseguenza? Oltre al pericolo, soprattutto per i bambini, anche l’intralcio e l’ostacolo che rappresentano, specialmente a ridosso dei marciapiedi. La situazione è la stessa anche per gli spartitraffico. Un esempio su tutti riguarda via Carlo Fontana, ricoperta di erbaccia.  La stessa fotografia riguarda anche via dei Rocchi. «I marciapiedi – spiegano i residenti – sono dimenticati ed impraticabili per altissime erbe incolte, immondizie ed escrementi di cani che non vengono raccolti da proprietari incivili». Perché comunque, se da un lato la pulizia e gli interventi possono risultare carenti, dall’altro c’è sempre un senso civico che troppo spesso viene a mancare. E poi ci sono i parchi pubblici diventati impraticabili e sui quali attenzione posta finora evidentemente non è sufficiente, spazzatura che non viene ritirata a dovere, buche sull’asfalto con disagi per la viabilità.  Intanto la delegata al quartiere nominata dall’amministrazione a Cinque Stelle, Lorella Atzori, ha assicurato massimo impegno per tentare di risolvere i diversi problemi della zona, sottolineando la propria attività di ‘‘rendicontazione’’ delle criticità a Palazzo del Pincio, intervenendo spesso con diverse segnalazioni.
«Da lunedì scorso, intanto – ha spiegato – è stata avviata la pulizia del verde». Un primo passo verso l’obiettivo di rendere vivibile ed accogliente il popoloso quartiere cittadino, con i residenti che chiedono anche un intervento nel senso di una migliore copertura del trasporto pubblico locale. 

ULTIME NEWS