Pubblicato il

Dogane, è emergenza personale

Dogane, è emergenza personale

L'allarme lo lancia la Uilpa per quanto riguarda l'ufficio di Civitavecchia

CIVITAVECCHIA – Nonostante la presenza di un porto a carattere internazionale, l’ufficio dogane di Civitavecchia non se la passa certo bene. Questo a sentire la Uilpa Dogane che torna a lanciare l’ennesimo allarme per emergenza personale, ricordando come già da tempo il personale presente riusciva con estrema difficoltà a coprire i servizi essenziali. Ma se la risposta è un ulteriore taglio di 9 funzionari che, su un organico di 56, saranno presto trasferiti presso altre sedi, allora la situazione si fa ancora più critica. “Con un porto del genere – spiegano dal sindacato – ci sarebbe la necessità di assicurare l’apertura dei varchi H24. Ci rendiamo conto che la “coperta è corta” ma appare indispensabile che l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli affronti con immediatezza il problema in modo da evitare possibili disservizi che potrebbero nuocere gravemente sull’operatività portuale, e al contempo impedire all’ufficio di raggiungere gli obiettivi fissati dall’amministrazione. Dopo tanti anni, ora che la dogana di Civitavecchia aveva trovato un suo equilibrio con le nuove assegnazioni di personale, ci troviamo alla situazione  di cinque anni fa, con una carenza di organico di oltre il 30%, arrivando all’assurdo di non poter garantire i servizi minimi essenziali. Questo accade in un momento in cui l’Ufficio delle Dogane aveva appena cominciato ad organizzare i controlli su situazioni a rischio come ad esempio il traghetto proveniente da Barcellona, controlli che sarebbe triste dover abbandonare”. Secondo la Uilpa, quindi, è arrivato il momento di “uscire fuori dalle incertezze e – hanno aggiunto – che i lavoratori e la dirigenza dell’ufficio delle dogane di Civitavecchia vengano messi in condizione di avere le risorse necessarie per aumentare e migliorare i servizi: noi siamo pronti a fare la nostra parte, ma non si possono chiedere miracoli a lavoratori che fino ad oggi nonostante tutto hanno consentito comunque il raggiungimento degli obiettivi prefissati”.
 

ULTIME NEWS