Pubblicato il

Spara al genero: pensionato arrestato per tentato omicidio

FIUMICINO – Tragedia familiare sfiorata nel rione San Francesco di Acilia. Un sessantacinquenne romano, pensionato, dopo un animato diverbio con il genero trentasettenne, ha imbracciato il suo fucile da caccia esplodendo uin colpo al suo indirizzo, senza riuscirvi solo grazie al provvidenziale intervento della figlia che lo ha spintonato nel momento in cui stava premendo il grilletto. L’uomo  è stato arrestato dai carabinieri per tentato omicidio. Tutto  è accaduto ieri pomeriggio in un appartamento dove il sessantacinquenne convive con la moglie, la figlia, il compagno e il loro bimbo nato poco più di un mese fa. Erano da poco passate le 17 quando il trentasettenne, disoccupato e con qualche precedente alle spalle, come già più volte accaduto in passato, ha avuto un acceso diverbio con il suocero per problemi legati all’educazione del bimbo, il tutto aggravato da qualche bicchiere di troppo. La discussione è  degenerata al punto che l’anziano ha deciso di puntare il fucile contro il genero e di sparare. Il bersaglio non è  stato colpito poiché la figlia del pensionato si è lanciata verso di lui spingendolo di lato e facendogli perdere la mira. Subito dopo il trentasettenne ha disarmato il suocero ed ha nascosto l’arma in attesa dell’arrivo dei carabinieri allertati da lui stesso dopo aver fatto salire sulla sua auto moglie e figlio. I militari del nucleo radiomobile di Ostia e della stazione di Acilia hanno trovato nell’abitazione l’anziano ancora in preda all’ira che nonostante ciò, ha subito ammesso le proprie responsabilità senza opporre resistenza. L’arma è stata sequestrata mentre l’uomo è stato trasferito nel carcere di Regina Coeli.

ULTIME NEWS