Pubblicato il

Sel S. Marinella: "Difendiamo gli alberi e il verde della nostra città"

SANTA MARINELLA – Il circolo di Sinistra Ecologia e Libertà di S. Marinella ha proposto una mozione in tema di verde pubblico, presentata e promossa congiuntamente al Partito Democratico, alla lista civica un’Altra Città è Possibile, alle associazioni e ai cittadini che vorranno contribuire. “Per ribadire l’esigenza di improntare ogni azione politica a un criterio di qualità che possa costituire una solida base per lo sviluppo del nostro territorio – si legge in una nota – il circolo di Sinistra Ecologia Libertà “Lucio Magri” propone una mozione per la gestione, la tutela e l’incremento del verde nella nostra città”. “Questa iniziativa – spiegano gli esponenti di Sel – si colloca nel quadro delle azioni già avanzate per quanto riguarda i diritti sociali (Piani per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche e Piano Integrato Sviluppo Urbano) e per l’occupazione, la formazione e la cultura (progetto per il Castello di Santa Severa). In questa ottica, la tutela e l’incremento del verde pubblico rappresentano un altro importante tassello di riqualificazione ambientale e turistica. E’ una totale rivoluzione del modo in cui si guarda al verde nella nostra città, considerandolo come un vero e proprio “patrimonio”, perché la sua sola presenza rappresenta una ricchezza sia in termini di pulizia dell’aria, sia in termini di maggiori e più qualificate presenze turistiche”. “Una cittadina come la nostra – spiegano da Sel – vive oggi l’assoluta necessità di incrementare la sua attrattiva migliorando i servizi offerti ma anche e soprattutto curando la qualità dei luoghi, a beneficio, naturalmente, anche dei residenti e di tutte le attività economiche”. Gli esponenti di Sel hanno deciso di accompagnare la mozione con una raccolta di firme di cittadini residenti, “per testimoniare la volontà e l’amor proprio di tutti coloro che a Santa Marinella sono stanchi di vivere nell’incuria, di assistere impotenti a morie di palme,  continui abbattimenti di alberi, potature scorrette nei tempi e nei modi, allo stato di stentata sopravvivenza di parchi, giardini, viali. Cittadini che si sentono umiliati dall’offrire una tale immagine della propria città. Ma raccoglieremo anche le firme dei non residenti,  per dare loro il segnale di un cambiamento, per restituire il senso e il piacere dell’ospitalità”. “Il principale obiettivo della normativa di riferimento, legge del 14.01.2013 n.° 10 – affermano – è quello di mantenere un equilibrio tra la popolazione ed il verde, inteso come risorsa essenziale. In sintesi, la mozione impegnerebbe la Giunta ad adeguarsi alla normativa vigente e: piantare un albero nel territorio comunale per ogni neonato e minore adottato residente; stabilire una procedura agevole per consentire ai cittadini di mettere a dimora, a proprio carico, piante in aree pubbliche; redigere un Bilancio degli Alberi e renderlo pubblico all’inizio e alla fine di ogni mandato del sindaco;incrementare il controllo sulla concessione di permessi per l’abbattimento di alberature e la supervisione sull’effettiva realizzazione delle sostituzioni previste per legge; coltivare la vocazione turistica del nostro comune sviluppando e incrementare le aree verdi, giardini verticali e coperture verdi, orti urbani, per ridurre l’effetto «isola di calore estiva», favorire la raccolta delle acque piovane e migliorare l’estetica della città; vigilare sul rispetto della normativa inerente il corretto impianto di verde nelle aree di nuova edificazione o di significativa ristrutturazione edilizia; adottare misure per la formazione del personale addetto alla manutenzione e a realizzare infrastrutture di irrigazione e drenaggio;effettuare un censimento degli alberi monumentali, filari e alberate di pregio e controllare e sanzionare l’abbattimento o il danneggiamento del patrimonio verde, pubblico e privato; promuovere la Giornata Nazionale degli Alberi (21 novembre) e ogni altra iniziativa volta alla conoscenza e al rispetto del verde per incrementare l’educazione civica ed ambientale e stimolare un comportamento quotidiano corretto e sostenibile”.

ULTIME NEWS