Pubblicato il

Vicesindaco di Fiumicino: evasione per 350mila euro

L’opposizione di centrodestra attacca: “La maggioranza ora prenda provvedimenti”

L’opposizione di centrodestra attacca: “La maggioranza ora prenda provvedimenti”

FIUMICINO – Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate a carico del vicesindaco di Fiumicino, Anna Maria Anselmi, per una evasione di 350mila euro. Una notizia che fa gridare allo scandalo i gruppi di opposizione di centrodestra che parlano di “ennesima brutta pagina scritta da questa amministrazione e da una giunta comunale che rischia di diventare la più delegittimata del Lazio”. “Una giunta con un sindaco indagato, assessori con chioschi sequestrati e in pieno conflitto di interesse e ora con un vicesindaco che stabilisce il primato dell’evasione – tuonano dal centrodestra – Cosa ancora più grave è che questo provvedimento colpisce un membro di quella stessa amministrazione che pochi giorni fa ha siglato un protocollo con l’agenzia delle entrate per creare una task force contro gli evasori, come se Fiumicino fosse un paese di gente che non paga le tasse. Il fatto che in prima pagina ci finisca proprio chi doveva dare l’esempio non è tollerabile”.  “Le faccende personali – dicono i consiglieri d’opposizione – rimangono personali, non c’è alcuna intenzione di giudicare nessuno, ma certo che lezioni morali questa giunta non le può più dare a nessuno.  Se anche in questo caso non verrà preso alcun tipo di provvedimento a carico dell’assessore Anselmi significa che la trasparenza, anche quella minima, è ormai definitivamente sepolta e l’unica strategia politica di questa maggioranza è prendere in giro l’intera città”. 

ULTIME NEWS