Pubblicato il

Gismondi (Cna): "La creatività volano di sviluppo"

CIVITAVECCHIA – “Il rilancio della competitività non può fondarsi su vecchi fattori. E, nella necessaria ridefinizione dell’identità economica del territorio, la creatività può e deve essere considerata come volano di sviluppo”. Ne è convinto Alessio Gismondi, presidente della CNA di Civitavecchia, che, grazie alla sua importante esperienza professionale di designer/artigiano, è stato chiamato al tavolo dei relatori in occasione della presentazione a Roma, con Nicola Zingaretti, del programma della Regione “Lazio Creativo”.
Oggi, a Civitavecchia, Gismondi sarà tra i protagonisti dell’incontro che la CNA di Viterbo e Civitavecchia ha promosso sul bando e sulle azioni della Regione a sostegno della nascita e dello sviluppo di imprese nel campo delle attività culturali e creative. Settore che vale già il 6,8 per cento dell’economia regionale e registra uno straordinario fermento.
L’appuntamento è fissato per le 18 presso la sala convegni della Fondazione Cariciv (in via Risorgimento 8). I lavori saranno introdotti da Luigia Melaragni, segretaria della CNA di Viterbo e Civitavecchia. Seguiranno gli intervento dei rappresentanti della Regione: Gian Paolo Manzella, vicepresidente della Commissione Affari comunitari e internazionali, che presenterà le proposte per un’economia regionale della creatività, e Pierluigi Regoli, capo segreteria dell’Assessorato alla Cultura e alle Politiche giovanili. Quest’ultimo, in particolare, illustrerà il bando (con scadenza 30 settembre 2014) che mette a disposizione un milione e mezzo di euro per le start up culturali e creative nei settori dell’audiovisivo, delle tecnologie applicate ai beni culturali, dell’artigianato artistico, del design, dell’architettura e della musica.
 

ULTIME NEWS