Pubblicato il

Mercato, San Lorenzo: "Stiamo morendo"

CIVITAVECCHIA – “Una situazione che ha dell’incredibile. Questo è uno stillicidio”. Gli operatori di San Lorenzo che si sono trasferiti qualche mese fa nei nuovi box non ce la fanno più e chiedono all’amministrazione comunale un intervento concreto e serio. Perché è finita l’epoca degli incontri e delle chiacchiere: è il momento di dare risposte. Basta prendere ancora tempo. “Ci siamo trasferiti – ha raccontato Luigi Pistola, titolare di un panificio – perché ci era stato intimato di spostarci, e così abbiamo fatto. Stiamo morendo: oggi stiamo sopravvivendo solo perché alcuni clienti storici non ci hanno abbandonato. Altrimenti avremmo chiuso già da tempo. Da quando ci siamo spostati abbiamo perso il 30-40% dell’incasso”. A quanto pare il Comune starebbe pensando di trasferire, nei prossimi giorni, gli altri commercianti di San Lorenzo e probabilmente anche l’ortofrutta. Ma i problemi rimangono. Le criticità nei nuovi box sottolineate anche dalla Asl, la riqualificazione della palmetta, la struttura ittica, con i macellai che non hanno ancora avuto le chiavi dei loro locali, gli stalli per la frutta. E soprattutto il posizionamento delle superfetazioni. “Qualcuno si prendesse la responsabilità di quanto fatto in passato – hanno spiegato gli operatori interessati – e di quanto andrà fatto. Se entro pochi giorni non avremo una risposta certa, siamo pronti a rivolgerci in Procura, insieme ai commercianti a sede fissa e a quelli della Palmetta”.      

ULTIME NEWS