Pubblicato il

Fumi nel porto, Di Gennaro: "Servono le telecamere"

CIVITAVECCHIA – I fumi nel porto irritano Marco Di Gennaro. « La protervia con cui  si continua ad inquinare  da parte di alcuni irresponsabili, che meglio sarebbe definire delinquenti, è favorita dalla mancanza di una documentazione fotografica  del reato compiuto. Ciò vale, in particolare, per le ore notturne e di prima mattina  condizioni nelle quali, per ovvie ragioni, la sorveglianza è ridotta». È quanto dichiara il consigliere comunale del Pd in una nota: «A nulla è valso l’impegno dell’Autorità Portuale per ridurre le emissioni delle navi nel porto – prosegue il cardiologo – per tale motivo era stata approvata in consiglio comunale, su iniziativa del sottoscritto, una mozione che prevedeva l’installazione di idonee telecamere che tenessero sotto controllo H24 le emissioni derivanti dalle navi nel porto e dalle due centrali termoelettriche, fornendo la prova documentale delle velenose nuvolaglie da chiunque emesse.  Visto quanto continua ad accadere – conclude Di Gennaro – ritengo che a quella decisione debba essere dato seguito al fine di fornire a chi è deputato al controllo, e ben vengano anche i vigili urbani, gli strumenti per perseguire tali reati». Positivo il commento di Vincenzo Gari della segreteria regionale Cisal-FederEnergia: «Bene il Sindaco Cozzolino e bene la Capitaneria di Porto sul problema inquinamento dello scalo marittimo».

ULTIME NEWS