Pubblicato il

Investito sull’Aurelia, muore dopo poche ore

Investito sull’Aurelia, muore dopo poche ore

Tragico epilogo di un incidente stradale avvenuto all’ingresso di Santa Marinella. Il 57enne è stato trasferito al San Paolo ma non ce l’ha fatta. Indaga la Polizia locale

     di GIAMPIERO BALDI


SANTA MARINELLA –È deceduto nel pomeriggio di oggi il rumeno rimasto vittima di un incidente stradale mentre stava attraversando le strisce pedonali al Km 59 della Statale Aurelia. Lo straniero, Pietro Bofan di 57 anni residente a Santa Marinella in via Dei Fiori dove lavora come badante, in mattinata intorno alle 9,30 stava tornando a casa dopo una passeggiata nei pressi della spiaggia libera della “sassaiola”. Mentre era intento ad attraversare la strada all’altezza del civico 160, per cause in corso di accertamento da parte del Comando della Polizia Locale, è stato investito da un furgone Citroen guidato da D.D. un artigiano locale di 62 anni che stava percorrendo l’Aurelia in direzione Roma. Nel terribile impatto, il pedone, è stato sbalzato una trentina di metri più avanti ed rimasto esanime a terra. Sul posto un’ambulanza della Misericordia che ha trasportato 57enne all’Ospedale di Civitavecchia, oltre a una pattuglia dei vigili urbani, coordinata dal Comandante Keti Marinangeli, che ha effettuato i primi rilievi. Alcune ore dopo, mentre era ricoverato al pronto soccorso, l’uomo è stato colpito da un arresto cardiaco a causa di complicazioni dovute a lesioni interne e a una emorragia che ne hanno causato il decesso. Sulla vicenda è stata aperta una inchiesta dopo che il capitano Marinangeli ha ascoltato la versione dell’autista del furgone, accusato ora di omicidio colposo; sequestrato il mezzo coinvolto nell’incidente. L’investitore, che si è fermato immediatamente dopo l’impatto per prestare soccorso, avrebbe dichiarato di non aver visto l’uomo che stava attraversando la strada, a causa della presenza di altre auto incolonnate che precedevano il suo veicolo.
 

ULTIME NEWS