Pubblicato il

Maxi sequestro di pannelli fotovoltaici in porto

Maxi sequestro di pannelli fotovoltaici in porto

Intervento della Polizia di Frontiera: denunciati 5 marocchini

CIVITAVECCHIA – Un maxi sequestro di 630 pannelli fotovoltaici per un valore complessivo di circa quattrocentomila euro. È quello effettuato dagli agenti della Polizia di Frontiera diretti dalla dottoressa Lorenza Ripamonti.
Gli agenti, duranti i controlli di sicurezza all’imbarco del traghetto diretto al porto di Barcellona, hanno individuato all’interno di quattro furgoni Fiat Ducato l’ingente quantitativo di pannelli abilmente sistemati e nascosti tra vario materiale. Gli automezzi, guidati da 5 cittadini marocchini attualmente indagati per ricettazione, avevano come destinazione finale il Marocco, dove le condizioni climatiche consentono uno sfruttamento ottimale del materiale sequestrato.
La difficoltà del personale operante, oltre all’individuazione della refurtiva, è stata quella di risalire attraverso il numero di telaio di ciascun pannello ai legittimi proprietari.
Dalle caratteristiche dei pannelli sequestrati si è potuto stabilire che sono ascrivibili a furti avvenuti tra il 31 luglio ed il 1° agosto nelle campagne marchigiane, abruzzesi e pugliesi, mentre i cittadini marocchini indagati sono tutti residenti nella provincia di Salerno e costituiscono l’ultimo anello di una catena organizzativa efficiente, considerate le dimensioni del materiale furtivo.
 

ULTIME NEWS