Pubblicato il

Movida notturna: 22enne accoltellato fuori di un locale

Movida notturna: 22enne accoltellato fuori di un locale

MONTALTO – Lite furibonda stanotte in un locale di Montalto Marina, quando due giovani se le sono date di santa ragione. Solo l’intervento dei carabinieri ha evitato che la situazione degenerasse in una mega rissa. Tutto è iniziato poco dopo le due, all’interno di un locale danzante situato sul lungomare. Un giovane romano di 26 anni, con precedenti specifici per rissa, in preda ai fumi dell’alcol, ha iniziato a litigare per futili motivi con un 22enne viterbese. Il passaggio dalle parole alle mani è stato breve. Prima spintoni, poi veri e propri colpi proseguiti all’esterno del locale, dove si è scatenata la violenza. Il romano ha sferrato un coltello serramanico, lanciando con ferocia immane diversi fendenti, oltre 12, sul corpo del 22enne, ferito alla schiena, al torace e sui glutei. Nel frattempo i presenti hanno avvisato i soccorsi, mentre il buttafuori del locale, anche lui rimasto ferito lievemente, tentava di sedare gli animi dei due litiganti. Il 22enne è stato trasferito in ambulanza all’ospedale di Tarquinia per le cure del caso. E’ stato dimesso con 15 giorni di prognosi, mentre per il buttafuori i sanitari hanno emesso una prognosi di sette giorni. Nel frattempo i carabinieri di Montalto, intervenuti in forza sul posto (una decina di uomini), hanno identificato l’aggressore, fuggito durante il loro arrivo. L’identificazione è stata possibile grazie alla collaborazione di numerosi testimoni presenti al momento del fatto e grazie alla descrizione dell’aggressore, con l’inequivocabile tatuaggio a forma di ancora che il giovane ha stampato sullo zigomo sinistro.  Subito sono state avviate le ricerche. Poco dopo il ragazzo è stato catturato mentre tentava di nascondersi tra la vegetazione della vicina pineta, in attesa di dileguarsi definitivamente. Il ragazzo è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio aggravato da futili motivi e l’arma usata per il delitto è stata posta sotto sequestro. Il romano è stato trasferito presso il carcere di Civitavecchia a disposizione dell’autorità giudiziaria. (a.r.)

ULTIME NEWS