Pubblicato il

Il Piano Prociv nelle mani dell’architetto Cerillo

SANTA MARINELLA. La professionista di fama nazionale sarà affiancata dalla Polizia locale e dagli uffici tecnico e urbanistica. Il delegato Calvo: «Uno strumento di primaria importanza in caso di eventi e calamità naturali»

SANTA MARINELLA. La professionista di fama nazionale sarà affiancata dalla Polizia locale e dagli uffici tecnico e urbanistica. Il delegato Calvo: «Uno strumento di primaria importanza in caso di eventi e calamità naturali»

di GIAMPIERO BALDI

S. MARINELLA – Sarà l’architetto Marianna Cerillo, esperta nazionale del settore, a stilare il Piano di Protezione Civile Comunale. La professionista sarà affiancata e coadiuvata dal Comando di Polizia locale, dall’Ufficio Urbanistica e dall’Ufficio Tecnico con i quali coordinerà i rapporti organizzativi tra le strutture, i servizi e i settori comunali, l’organizzazione delle attrezzature necessarie al funzionamento delle sale operative, il mantenimento dei contatti con gli organi centrali e periferici di Protezione Civile, l’azione didattica e preventiva nelle scuole e in altri ambiti della vita pubblica e sociale, la costante e continua informazione al riguardo. «Questo strumento – afferma il delegato comunale Calvo – è di primaria  importanza in caso di eventi e calamità naturali al di sopra dell’ordinario, per gestire eventuali situazioni di emergenza attraverso il coinvolgimento delle varie associazioni di Protezione Civile e ovviamente gli uffici comunali preposti. Oltre ad essere un dovere legislativo, si tratta anche e soprattutto di un impegno morale e civile nei confronti della nostra comunità che già tanto ha dato, in passato, in termini di vite umane durante questi tragici eventi, spesso causa di forza maggiore, ma anche per la fragilità del nostro territorio». «Il Piano di Emergenza – continua Calvo – è quindi il supporto operativo a nostra disposizione per gestire l’eventuale emergenza con il massimo dell’efficacia, ma tale strumento è anche e soprattutto un piano di prevenzione, monitoraggio e preparazione della macchina amministrativa, della protezione civile e di tutta la comunità. Vorrei ringraziare personalmente il vicesindaco Carlo Pisacane per l’apporto dato alla predisposizione del lavoro propedeutico all’approvazione della delibera, il Comandante della Polizia Locale Keti Marinageli per il supporto e al delegato alla Protezione Civile Giovanni Scala per la collaborazione presente e futuro». «L’impegno del Comune nella Prociv – aggiunge il Sindaco Bacheca – non è limitato all’intervento operativo di soccorso, ma soprattutto nelle attività di prevenzione e previsione dei rischi che il territorio corre in concomitanza di eventi atmosferici sfavorevoli. Quando si parla di Protezione Civile tutta la comunità ha il dovere di sentirsi coinvolta a livello pratico e operativo, ricordando che, in caso di emergenza, ogni singolo dipendente amministrativo è di fatto coinvolto in prima persona. Entro i prossimi tre mesi – conclude Bacheca – S. Marinella sarà dotata del PEC». «E’ stata una delle mie priorità portare a termine questa procedura per individuare il professionista con le competenze e la professionalità adeguata per redigere un così importante strumento, che vada a salvaguardare la vita dei cittadini ed il patrimonio – aggiunge il Comandante Marinangeli – faccio presente che comunque fino ad oggi tutte le emergenze sono state sempre fronteggiate da questo comando con la preziosa collaborazione delle associazioni Pro Pyrgi e Nucleo Sommozzatori che ringrazio, come ringrazio il sindaco per la pronta collaborazione ad intraprendere tutte le misure necessarie a salvaguardare la pubblica incolumità».

ULTIME NEWS