Pubblicato il

Stella e Mecozzi: "Mercato, se ne parli in commissione"

Stella e Mecozzi: "Mercato, se ne parli in commissione"

Intanto gli operatori di San Lorenzo ancora sulla trincea attendono un incontro con l'amministrazione comunale

CIVITAVECCHIA – I consiglieri di minoranza Rita Stella e Mirko Mecozzi tornano a chiedere la convocazione della commissione consiliare Lavori Pubblici per discutere dei problemi del mercato, “problemi dei quali – hanno spiegato – si deve parlare nelle sedi istituzionali anche per ricercare un dialogo tra maggioranza ed opposizione per  trovare soluzioni”. La richiesta di convocazione, in realtà, era stata già inoltrata diverse settimane fa al presidente Patrizio Carlini “con all’ordine del giorno – hanno aggiunto i due consiglieri – la questione del mercato con una audizione dell’assessore competente e della delegata al mercato.  Ci sono ritardi che creano motivi di seria preoccupazione in quanto il mercato oltre ad essere una primaria attività economica è anche in servizio di primaria importanza per i cittadini”. Mecozzi e Stella chiedono che venga affrontata la vicenda con una reale ricostruzione di fatti e cifre “al fine di porre fine alle false strumentalizzazioni in atto nei confronti della precedente amministrazione e per dare certezze – hanno concluso – agli operatori commerciali”.
Intanto i tredici operatori dei box San Lorenzo ancora sulla trincea ferroviaria attendono un incontro, più volte richiesto, con l’amministrazione comunale, convinti che al momento un loro trasferimento nei nuovi locali, come imposto dal Pincio qualche giorno fa,  non sia possibile. Tanto che si sono affidati ai due avvocati Leonardo Roscioni e Gianluca Marra per farsi rappresentare e per difendere le proprie ragioni. “È notizia di questi giorni – hanno spiegato i legali – l’assenza del collaudo tecnico amministrativo: parliamo al condizionale perché abbiamo fatto richiesta di accesso agli atti proprio per verificare tutta una serie di questioni. Al momento non crediamo ci siano le condizioni per uno spostamento degli operatori interessati. Anche perché, a quanto pare, i commercianti che già stanno lavorando nei nuovi locali, dove peraltro permangono i problemi messi in luce a fine maggio da un sopralluogo della Asl RmF, hanno alcune difficoltà. E con le prime piogge sono venute a galla alcune criticità. Non è una situazione semplice”. 

ULTIME NEWS