Pubblicato il

Contrada Sant'Antonio da record

Il presidente Sante Superchi traccia il bilancio di tanti successi: "Gli obiettivi raggiunti sono frutto del lavoro duro di un gruppo bellissimo e unito"

Il presidente Sante Superchi traccia il bilancio di tanti successi: "Gli obiettivi raggiunti sono frutto del lavoro duro di un gruppo bellissimo e unito"

ALLUMIERE – Sant’Antonio da record. La Contrada biancorossa, presieduta da Sante Superchi, sta spopolando: dopo aver portato a casa il Cencio 2014 e il trofeo di miglior corteo storico, domenica ha conquistato anche il Cencio del Palio rievocativo. In 8 anni di presidenza Superchi il Sant’Antonio ha vinto 3 Palii delle Contrade, il Palio Rievocativo, 3 Pali nazionali a Camposano vittorie varie in corse dei somari in linea e Superchi è il presidente biancorosso che nel minor numero di anni ha vinto di più. Da rilevare che il Sant’Antonio ha vinto il 25° Palio e ora il 50°. “Si deve tutto al fatto – spiega il presidente Superchi – che abbiamo un gruppo bellissimo e unito che da 8 anni lavora tanto e in maniera compatta con sacrificio e tanto impegno e ora stiamo vedendo i risultati del duro lavoro. Per quanto riguarda il Palio Rievocativo da come era stato prefissato dall’amministrazione comunale doveva essere una gara vera; da parte nostra abbiamo provato gli asini delle ”seconde linee” e dato la possibilità al nostro giovanissimo fantino Spagnoli di esordire e coronare un sogno. Vincere il Palio Rievocativo è stata la conferma della vittoria del 24 agosto”. Superchi poi parla del fantino Francesco Piramidi che il 24 agosto è entrato nella storia vincendo tutte e tre le batterie: “Francesco è un bravo fantino e anche un bravo preparatore e accanto a lui c’è un gruppo eccezionale di addetti alle stalle che compie il proprio lavoro con impegno. Abbiamo 11 somari di cui 7 preparati e allenati per partecipare alle corse del Palio”. Sabato sera i biancorossi hanno fatto la cena della vittoria che ha visto la presenza di 350 persone segno che la Contrada continua a crescere e c’è da rilevare il gran numero di giovani tra le loro file. “Sabato è stata una festa fantastica conclusa con fuochi d’artificio e discoteca – prosegue patron Superchi – e in quell’occasione abbiamo premiato Cheyenne (il fantino Piramidi), fatto il riconoscimento agli addetti alle stalle, ai responsabili del corteo storico e presentato il secondo fantino Spagnoli”. Superchi poi esprime la soddisfazione di tutta la Contrada per la vittoria del corteo storico: “Da parte mia e della Contrada facciamo i complimenti ai responsabili Raffaella Trinetti, Fabiana Piermarini, Tamara Lenti, Ombretta Franceschini, Maria Chiara Giannini e Emanuele Moraldi”. La cosa che ha fatto sorridere in questi giorni è che mentre qualche buontempone ha portato via la bandiera del Sant’Antonio da casa del presidente Superchi, un’altra molto grande è spuntata e sventola sul monte delle grazie accanto al Cristo Redentore. Superchi chiude poi con un ringraziamento a tutti coloro che “Anche se piccolo dato un contributo e hanno aiutato la Contrada a raggiungere questi obiettivi”. (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS