Pubblicato il

«Contro Zingaretti anche il compagno di partito Mazzola»

«Contro Zingaretti anche il compagno di partito Mazzola»

SANITA’. Il vice presidente della Commissione Salute della Regione Lazio, Antonello Aurigemma, stigmatizza la situazione dei tagli agli ospedali. Il Sindaco di Tarquinia ancora pronto a fare le barricate contro la chiusura del reparto di Ostetricia

TARQUINIA –  Pronto a fare le barricate per salvare il reparto di Ostetricia dell’ospedale di Tarquinia. Il sindaco della città etrusca continua la sua battaglia contro il piano sanitario del presidente della Regione Lazio Nicola Zingareti e il vicepresidente della Commissione Salute della Regione Lazio, Antonello Aurigemma, stigmatizza la situazione: «Ormai sono tutti contro Zingaretti, anche il sindaco di Tarquinia, che è del Pd». «La rivoluzione della sanità, immaginata da Zingaretti, continua a fare i conti con l’amara realtà – tuona  Autigemma – Mentre da un lato lancia comunicati nei quali a parole risolve tutti i problemi, dall’altro le sue decisioni in merito ai tagli e al ridimensionamento di ospedali e reparti delle nostre province stanno scontentando tutti». « Addirittura – incalza l’esponente di Forza Italia – sono proprio gli amministratori di centrosinistra a puntare il dito contro Zingaretti. Dopo Monterotondo, Amatrice e Bracciano, stavolta è il primo cittadino di Tarquinia, Mauro Mazzola, del Pd, ad affermare di essere pronto a fare le barricate per salvare il reparto di ostetricia». «Inoltre – dice Aurigemma – il Sindaco afferma di aver inviato più di una lettera a Zingaretti su alcune tematiche del suo Comune, come l’arsenico, e di non aver ricevuto risposta. Per quanto riguarda la sanità, la misura è colma. Le proteste, anche vibranti, di cittadini e amministratori, molti dello stesso schieramento di Zingaretti, sono all’ordine del giorno. Così non si può continuare». «Noi – conclude Aurigemma – rinnoviamo l’invito a Zingaretti, finora caduto nel vuoto, affinché venga in Commissione a metterci la faccia, e a illustrarci obiettivi e linee guida. In questi quindici mesi, i risultati raggiunti sono scarsi e, soprattutto, non rispondono alle istanze della cittadinanza. Basta annunci, basta prendere impegni per poi non rispettarli. Zingaretti, ora sei stato scoperto. Serve senso di responsabilità e umiltà per affrontare con determinazione le problematiche in campo. Ad oggi, abbiamo assistito solo ad un profluvio di false promesse». (a.r.)

ULTIME NEWS