Pubblicato il

Statua del bacio, Perello: "Una pessima figura del M5S"

CIVITAVECCHIA – “Parlare di termini come turismo o di temi di opportunità sembra folle a quanto pare in questa città. Eppure, mentre da un lato si ragiona con il porto per lo sviluppo, il turismo ed altro, dall’altro si toglie quella che è una delle attrazioni turistiche più importanti di Civitavecchia”. Ne è convinto il consigliere de La Svolta Daniele Perello. “Basta aprire Google – ha infatti ricordato – e si scopre che le prime 10 immagini riguardano quella cartolina della Marina, con la fantastica statua. Molti dicono non ci appartiene storicamente perché in passato gli americani ecc ecc ecc. Storie di demagogia politica troppe volte ascoltate. La scommessa è il futuro, e quella bella parola che tutti sembrano conoscere in campagna elettorale ma poi dimenticano, il turismo. Eppure turismo e futuro, dovrebbero essere alternative alle servitù ambientali, ma poi non ci si scommette sopra. Cosa diremo ai turisti che cercano la statua? – si chiede ancora Perello – che lì metteremo una papera od altro molto presto? La politica non è questo, è altro. In un altro contesto si sarebbe dovuto ragionare, comunicare le difficoltà a tenere la statua e sono sicuro che tutti assieme avremmo trovato la soluzione. Si potevano creare eventi, lumacate, salvadanai giganti in stile “monetina a fontana di Trevi ” e tanto altro. Invece, l’amministrazione della trasparenza, e della comunicazione, in una calda mattina di settembre, in un silenzio assordante, toglie la statua, decidendo per tutti. Una città che non investe sul turismo, che abbandona quei commercianti ed una politica che non comunica. Di certo non è un buono inizio, anzi è una pessima figuraccia, che in termini calcistici potremmo definire, una “grande Papera” dell’amministrazione grillina”.

ULTIME NEWS