Pubblicato il

Statua del bacio, Sarnella: "Si organizzi un concorso per una nuova installazione"

CIVITAVECCHIA. Secondo il presidente di Confapi bisogna al più presto colmare il vuoto a piazza degli Eventi

CIVITAVECCHIA. Secondo il presidente di Confapi bisogna al più presto colmare il vuoto a piazza degli Eventi

CIVITAVECCHIA: “Anche io sono dispiaciuto del fatto che la statua del Bacio sia stata rimossa e non caratterizzi più la Marina di Civitavecchia, negli anni in cui era presente ho sempre notato molte persone, tra cui i turisti che scendevano dalle navi crociera, soffermarsi per scattare una foto o avvicinarsi per guardarla meglio. Una cosa è certa: trasmetteva un messaggio positivo in linea con la vocazione marinara della città, gli stessi civitavecchiesi si erano affezionati al Bacio”, è il commento di Giuseppe Sarnella, Presidente di Confapi Turismo Lazio, alla luce delle recentissime vicende che hanno riguardato la statua  ‘‘Unconditional surrender’.

“Non è piacevole quindi vedere tanto malcontento e spiace che ora ci sia un spazio così vuoto. Proprio per questo auspico che la classe dirigente di Civitavecchia sappia reagire in modo costruttivo lavorando al più presto per colmare questo vuoto. Penso, ad esempio, all’idea di lanciare un concorso internazionale tra giovani artisti che siano desiderosi di esporre in modo permanente la loro opera in una città dove ogni anno transitano milioni di passeggeri. Da questo punto di vista è un palcoscenico prestigioso che poche città in Italia possono offrire”, prosegue la nota.

“Il Bacio che va via lascia rimpianti ma fornisce un trampolino per una grande opportunità: installare a Civitavecchia un’opera d’arte permanente che dia una nuova dimensione alla città che sia bella, faccia parlare di sè e diventi essa stessa una attrattiva.

La Politica quindi,  anzichè autocompiacersi in dibattiti estivi tra barbeque e bruschette,  deve rimboccarsi le maniche, essere creativa, cercare sponsor, mecenati e artisti per far si che da una situazione di malcontento nasca una nuova opportunità. Per un Bacio che va via nasca quindi una nuova storia d’amore a Civitavecchia con una nuova opera d’arte”, conclude il Presidente di Confapi.
 

ULTIME NEWS