Pubblicato il

11 Settembre, FI Giovani critica l'amministrazione

CIVITAVECCHIA – Forza Italia Giovani intende stigmatizzare la mancata commemorazione dell’attacco alle torri gemelle a Civitavecchia. “L’amministrazione Cozzolino – dichiarano i giovani azzurri – sembra voler cancellare tutte le buone abitudini e tradizioni del Comune e di chi li ha preceduti. A partire dal 2002 il sindaco De Sio ha dato il via alla cerimonia in ricordo delle vittime dell’11 settembre; cerimonia che, anno dopo anno, sindaco dopo sindaco, acquisiva sempre più importanza istituzionale, al punto tale da ospitare alti rappresentanti dell’ambasciata statunitense, oltre al Comandante dei Vigili del Fuoco di New York. Il cerimoniale del Comune, guidato per anni dalla dottoressa Pirrongelli curava tutto negli estremi particolari, al punto che l’ambasciatore in persona ha voluto realizzare a Civitavecchia, nella cornice del Teatro Traiano, una mostra fotografica con immagini salienti del tragico attentato terroristico. Senza contare che i locali Vigili del Fuoco partecipavano ogni anno, particolarmente orgogliosi dei “colleghi” americani che hanno salvato migliaia di persone, ai quali dedicavano pensieri e poesie”.
“Ma da oggi – proseguono i giovani forzisti – tutto questo non c’è più. E’ stato improvvisamente dimenticato da un sindaco indolente che nei giorni precedenti alla drammatica ricorrenza ha speso parole sprezzanti nei confronti degli americani, quasi a farlo apposta. Ovviamente, il solerte addetto stampa di Cozzolino, che ben conosce palazzo del Pincio e le dinamiche che vi ruotano attorno, ha diramato una dichiarazione che però a fronte di questa inspiegabile cancellazione dell’evento, suona come retorica, insufficiente e vuota”. 

ULTIME NEWS