Pubblicato il

11 settembre, niente cerimonia ai giardini del Pincio

CIVITAVECCHIA – Niente cerimonia in ricordo del tragico attentato alle Torri Gemelli di New York domani, 11 settembre, a Civitavecchia. La manifestazione venne istituita dall’allora sindaco Alessio De Sio, piantando anche due palme nel giardino fuori il Comune. Presente, tutti gli anni, una rappresentanza dell’ambasciata americana in Italia e dei Vigili del Fuoco, per ricordare i loro colleghi newyorkesi. “A 13 anni di distanza dall’attentato alle Torri Gemelle di New York. l’amministrazione comunale ricorda le vittime di quella tragica giornata – spiegano dal Comune affidandosi ad un comunicato stampa – quanto accaduto l’11 settembre 2001 è frutto di una violenza che la città di Civitavecchia condanna fortemente, in nome dell’importanza del dialogo fra i popoli, con l’auspicio che in futuro si possa giungere ad una pacifica convivenza, fondata sul rispetto della diversità e sui valori di fratellanza e solidarietà”. Nessun accenno sulle motivazioni che hanno spinto l’amministrazione comunale a non organizzare, per la prima volta, la cerimonia.

ULTIME NEWS