Pubblicato il

Appuntamenti internazionali al porto

Appuntamenti internazionali al porto

A dicembre la conferenza dei finanziatori delle reti trans-mediterranee nell’ambito dell’Ue. Il 22 e 23 settembre a Civitavecchia il forum delle Guardie Costiere

CIVITAVECCHIA – Saranno mesi di importanti eventi internazionali quelli che è pronto a vivere il porto di Civitavecchia.
L’Italia si è infatti offerta di ospitare durante il Semestre di sua Presidenza della UE la Conferenza che riunisce il più ampio gruppo di potenziali finanziatori, economisti, accademici, imprese e istituzioni, per individuare modalità, anche innovative, di finanziamento delle reti trans-mediterranee, alla luce dei limiti di bilancio dell’attuale congiuntura economica. La Conferenza è organizzata con finanziamenti dell’Upm e della Commissione Europea, in collaborazione con l’Autorità Portuale di Civitavecchia e la Direzione Generale del Trasporto Marittimo del MIT.  La conferenza dei finanziatori delle reti trans-mediterranee nell’ambito dell’Unione per il Mediterraneo si terrà il 10 dicembre prossimo.
Tra qualche settimana, invece, si svolgerà in porto la Conferenza plenaria del Forum dei vertici dei servizi di Guardia costiera, organizzata annualmente dallo Stato cui è affidata a rotazione la presidenza del Forum. Nel 2013 è stata organizzata dalla Grecia mentre quest’anno si svolgerà in Italia il 22-23 settembre a La Spezia e a Civitavecchia. L’evento è organizzato dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera e dal Comando Generale della Guardia di Finanza, con il supporto della Commissione europea e si inquadra tra gli eventi del semestre di Presidenza italiana dell’Unione europea. Si tratta di un Forum di dialogo al più alto livello dei servizi di guardia costiera, che mette insieme tutte le organizzazioni europee del settore, comprese le Agenzie e alcune Direzioni Generali della Commissione europea. Il Forum progetta iniziative concrete di cooperazione nei vari settori marittimi (ricerca e soccorso in mare, sicurezza della navigazione in ambito safety e security, controllo delle frontiere marittime, controllo della pesca, tutela dell’ambiente marino, polizia di frontiera). L’obiettivo che si prefigge: realizzare un Forum di dialogo per una più stretta cooperazione e armonizzazione nell’ambito dei servizi di guardia costiera europei. 

ULTIME NEWS