Pubblicato il

Area metropolitana, ok all'uscita

Area metropolitana, ok all'uscita

Approvata la delibera presentata dal Movimento Cinque Stelle. Proseguono i lavori della commissione

CIVITAVECCHIA – Dopo l’approvazione di ieri da parte della Commissione speciale sull’Area metropolitana (votata dalla maggioranza e dai consiglieri di minoranza Perello e D’Angelo), anche il consiglio comunale di questa mattina ha dato l’ok alla proposta di delibera per uscire da Roma città metropolitana, con i voti favorevoli della maggioranza e del consigliere de La Svolta Daniele Perello. “Al temine dell’incontro di ieri – hanno spiegato dal Comune – si è giunti alla decisione di dare la possibilità ai commissari di elaborare ciascuno per proprio conto una relazione in cui si descrivano tutti gli aspetti positivi e negativi della permanenza o meno nella città metropolitana. Scopo della proposta è quello di valutare insieme gli elaborati nel corso della prossima riunione, in modo da creare poi un documento unico da mettere a disposizione della cittadinanza”. Voto contrario, invece, da parte di Pd e Lista Tidei. “Sbagliata e contradditoria la politica del movimento cinquestelle che ha portato la maggioranza ad approvare in consiglio comunale la delibera per iniziare le procedure per far uscire Civitavecchia dall’ area metropolitana. Una delibera – ha spiegato il consigliere Paola Rita Stella – senza alcuna valenza istituzionale ma che porterà la città ad un forte indebolimento all’ interno della città metropolitana tenuto conto che per legge ci siamo e dobbiamo starci. Soluzioni diverse presuppongono percorsi diversi, lunghi e difficili. Contradditoria perché da un lato i 5 stelle vogliono uscire dall’ area metropolitana e dall’ altra stanno raccogliendo le firme necessarie per la presentazione della lista alle elezioni del 5 ottobre del consiglio metropolitano. Il Pd conferma la sua posizione che la collocazione della città nella area metropolitana di Roma è una scelta giusta e da sostenere con forza e la posizione espressa dal sindaco Cozzolino va ad arrecare un grave danno e pregiudizio al futuro di Civitavecchia. In ogni caso siamo anche intenzionati attraverso i nostri organismi legislativi parlamentari a verificare il profilo di legittimità della delibera approvata dal consiglio comunale anche rispetto all’ intervento tenuto dal segretario generale”.
La delibera approvata oggi in consiglio propone di avviare l’iter per la modifica delle circoscrizioni provinciali relativamene al comune di Civitavecchia, per consentire l’uscita dalla città metropolitana di Roma e la conseguente adesione alla Provincia limitrofa, di incaricare il Sindaco ed il presidente del consiglio comunale ad avviare ogni necessaria iniziativa istituzionale finalizzata al raggiungimento di tale obiettivo, non escluso il ricorso a consultazioni popolari. Di istituire poi un protocollo di intesa con i comuni del comprensorio che condividano la volontà di costruire percorsi alternativi a quello della Città Metropolitana, nell’ottica di valorizzare il territorio e tutelare le specificità e gli interessi dei suoi abitanti. “Un segnale importante – ha commentato Daniele Perello – dopo 2 anni e mezzo di lotte, raccolta firme, dibattiti: un inizio difficile e lungo, ma un inizio. Viene ribadita con forza la “territorialità” e la volontà di sare fuori dall’area metropolitana”.  

ULTIME NEWS