Pubblicato il

La Sagra dell’Uva spacca il Pd di Cerveteri

I membri del consiglio direttivo rinnegano una nota dei Giovani Democratici, non condivisa in assemblea. «Ci riserviamo di avere chiarimenti all’interno del partito»

I membri del consiglio direttivo rinnegano una nota dei Giovani Democratici, non condivisa in assemblea. «Ci riserviamo di avere chiarimenti all’interno del partito»

di ROMINA MOSCONI

CERVETERI – I membri del consiglio direttivo Ivan Mecucci, Fabio D’Annunzio, Nello Giansanti, Caterina Intragna, Emanuela Sierri, Laura Concas, Luca Sinisi, Franco Borgna, Angelo Bugli, Luciano Romeo, Emanuele Morganti, Bruno Rinaldi, Federico Schio e i simpatizzanti del circolo PD di Cerveteri con una nota informano che «La posizione assunta dai Giovani Democratici sull’organizzazione della 53^ Sagra dell’uva e le affermazioni riguardanti la Pro Loco, il suo presidente e i volontari non sono mai state comunicate e condivise nel consiglio direttivo. Prima di uscire sulla stampa con prese di posizione si sarebbero dovuto ascoltare tutte le parti interessate che sono apolitiche e non amano gli interventi della politica stessa o le strumentalizzazioni». E’ doveroso secondo i firmatari della nota: «Apprezzare la riuscita della sagra che ha creato il giusto connubio tra cultura, spettacolo e tradizione enogastronomica offrendo un cartellone gratuito nonostante le ristrettezze economiche dettate dalla crisi. Gli organizzatori e i volontari che hanno contribuito al successo della manifestazione hanno svolto un buon servizio per la loro città e non meritano critiche sterili. Auspichiamo che le realtà del territorio intraprendano un percorso comune di crescita. Ci riserviamo di avere chiarimenti all’interno del partito».

ULTIME NEWS