Pubblicato il

Strutture da migliorare al Carducci di Santa Marinella

SANTA MARINELLA – Si respira aria nuova all’IC ‘‘Carducci’’ di S. Marinella. La nuova dirigente-reggente è Velia Ceccarelli titolare dell’IC ‘‘S.D’acquisto’’ di Cerveteri che ha la fama di essere una scuola all’avanguardia sia per le strutture che per la didattica. “La situazione dell’IC di S. Marinella è complessa non solo per l’alto numero di alunni (1350), ma anche perché è l’unica scuola statale del territorio e dovrebbe assicurare a tutti il diritto allo studio. Le aule sono piccole e anche le strutture sono da migliorare e spesso bisogna fare i salti mortali per accontentare tutti – commenta la nuova dirigente scolastica – ci sono ancora liste d’attesa incredibili per l’Infanzia e il tempo pieno è un servizio che andrebbe potenziato. Attualmente non dispongo di aule che possono accogliere i bambini di III e di V Primaria, quindi un bambino che si trasferisce nella nostra città non può frequentare la scuola pubblica se non sulle spalle di decisioni discrezionali che mi trovo costretta a prendere da sola con la possibilità di minare la sicurezza dei bambini inserendo due o tre elementi in più di quelli consentiti per legge”. La Ceccarelli poi spiega: “Ci sarebbe bisogno di una dirigente che lavori 12 ore al giorno come ho fatto per l’altra scuola di cui sono titolare. Quest’anno ne lavoro 14 ma ho due Istituti e non sono attrezzata per i miracoli. C’è anche un continuo parlottare sulla scuola da parte di molti genitori che non sono collaborativi e che non hanno capito che le scelte educative e organizzative andrebbero condivise anziché criticate senza andare da nessuna parte. E’ da 17 anni che abito nella Perla i miei figli hanno frequentato queste scuole e io, da docente, ci ho insegnato, dopo tanti anni la situazione è poco cambiata soprattutto nella percezione non sempre positiva che l’utenza ha della scuola”. La Ceccarelli, che per natura è ottimista e ostinata, ha un obiettivo: ‘‘Provare a dare una svolta facendo leva sui punti di forza di questo IC: molti docenti professionali e preparati che hanno fatto del loro lavoro una missione, tanti alunni motivati, progetti interessanti già realizzati e idee nuove che cercheremo di concretizzare. Auspico una solida collaborazione con l’Amministrazione comunale per la manutenzione e la messa a norma degli edifici e anche la realizzazione di un Comitato dei Genitori che possa supportare il lavoro del dirigente nell’interesse dei nostri alunni e dello sviluppo qualitativo della scuola pubblica italiana”. (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS