Pubblicato il

Agraria Tarquinia, rinnovata la concessione per la zona di addestramento dei cani

TARQUINIA – «È stata rinnovata la convenzione tra Università Agraria e Gruppo Cinofilo Tarquiniese per la zona di addestramento dei cani. Circa 143 ettari gestiti direttamente dal Gruppo Cinofilo». Lo comunica il consigliere dell’Università Agraria Francesco Montesi. «L’area è di fondamentale importanza, non solo ai fini venatori. Permette, solo su rilascio dell’apposito tesserino, di addestrare e allenare i cani nei momenti di caccia chiusa o semplicemente di farli passeggiare in aperta campagna. La dimensione permette l’attività di sparo, comunque assistita, previo il lancio della selvaggina, consentendo il turismo venatorio, sempre sotto il controllo del personale autorizzato. Una zona di addestramento di buone dimensioni rappresenta uno scenario ideale per svolgere gare tanto per i cani da ferma quanto per quelli da seguita (segugi). Si conferma quindi il rapporto costante tra il mondo venatorio e l’Università Agraria. Senza mozioni di principio e polemiche, la collaborazione con quei cacciatori che rispettano le regole e vivono con passione autentica quest’attività è un atto dovuto. Come inesorabile deve essere invece la lotta al bracconaggio, senza limitazione di sorta. Il mondo venatorio ha rispetto nella stragrande maggioranza dei casi dell’ambiente in cui vive ed è di supporto e sostegno per l’attività di vigilanza».

ULTIME NEWS