Pubblicato il

Cgil, disponibilità anche di Link democratico

CIVITAVECCHIA – “L’appello della Cgil ad un confronto con tutte le forze del centrosinistra locale sui temi dello sviluppo e del lavoro è accolto con estremo interesse da Link Democratico. D’altra parte, tra gli scopi della nostra associazione ci sono proprio quelli dell’unità del centrosinistra e di un nuovo modello di crescita per Civitavecchia”.  Anche Link Democratico ha risposto all’appello della Cgil. “Come noto, la nostra città soffre cronicamente di un’economia debole. Sofferenza che è diventata drammatica con l’avvento dell’attuale crisi. Ancora meno di ieri l’odierna realtà produttiva di Civitavecchia è in grado di offrire un futuro alle giovani generazioni, mentre chi ha un’occupazione vive nella più assoluta incertezza.  Per chi poi ha un titolo di studio e intende svolgere attività qualificate le uniche strade sono ormai il pendolarismo verso Roma (per i più fortunati) o l’emigrazione all’estero (per i meno fortunati). Tutto ciò si somma ad una debolezza strutturale delle istituzioni e (fatte le dovute eccezioni) al deterioramento di una classe politica che non è stata in grado di programmare lo sviluppo né di dirigere virtuosamente i complessi processi produttivi del territorio.
E’ del tutto evidente che occorre una classe dirigente in grado di mettersi alla guida di un progetto di sviluppo che affronti una volte per tutte i fattori di debolezza della nostra economia e metta in rete i fattori di forza. Le potenzialità ci sono, sia umane che in termini di risorse. Si pensi solo alla bellezza del nostro paesaggio, al patrimonio archeologico in cui siamo immersi, alle terme (sempre invocate a ogni tornata elettorale e sempre abbandonate il giorno dopo le elezioni).
Per quanto concerne le potenzialità umane non è certo la voglia di fare  che manca ai lavoratori e più in generale ai nostri concittadini. Ma questa voglia di fare si scontra con istituzioni pubbliche fragili, incapaci di scommettere e di costruire opportunità. Solo la politica può indirizzare lo sviluppo economico di una città. Nel caso di Civitavecchia occorre però  che la politica sia in grado di riformare se stessa. L’attuale amministrazione comunale è palesemente in difficoltà sia a causa della propria inesperienza che a causa di una sorprendente chiusura nei confronti della società civile. L’autoreferenzialità tuttavia ha colpito anche il centrosinistra ed è ora di uscire da questo circuito vizioso. Circuito che ha prodotto divisioni politiche laceranti, insanabili rancori personali e cedimenti a una visione personalistica nella gestione del potere. A pagarne le conseguenze sono però i cittadini di Civitavecchia, quelli che con il loro lavoro e la loro creatività producono ricchezza e possibilità di investimenti. Sono gli stessi cittadini a cui guarda da tempo anche Link Democratico nella speranza di un cambiamento radicale del modo di fare politica nella nostra città. Se, come auspichiamo, si aprirà un tavolo tra CGIL e forze del centrosinistra sui temi dello sviluppo e dell’occupazione Link Democratico non mancherà di partecipare attivamente”.
 

ULTIME NEWS