Pubblicato il

Dalla “Marcia per il Clima” un impegno concreto per l’ambiente

SANTA MARINELLA – Domenica mattina, come in tantissime città di tutto il mondo, si è tenuta anche a Santa Marinella la “Marcia per il Clima”, un sentita e partecipata azione di sensibilizzazione da parte dei cittadini, al fine di impegnare le comunità e le amministrazione locali nelle politiche e nelle misure di incremento dell’utilizzo di energie rinnovabili, e di riduzione del consumo di energia e dell’effetto serra. “Noi di Fratelli d’Italia – scrivono in una nota  Andrea Passerini, consigliere comunale Fratelli d’Italia e Maurizio dell’Uomo, delegato alle Politiche Energetiche di Santa Marinella – abbiamo sostenuto fin da subito quest’azione, consapevoli del ruolo che ogni forza politica, ogni associazione ed ogni singolo cittadino possa avere nell’impegno comune verso la sostenibilità energetica ed ambientale, e ringraziamo vivamente l’Associazione “Le Voci di Santa Marinella” per la promozione e l’organizzazione, il vicesindaco architetto Pisacane per essere intervenuto alla marcia e alla consegna delle numerose firme raccolte e tutte le realtà locali che hanno contribuito alla riuscita di questa lodevole iniziativa. E’ stato incoraggiante vedere una nutrita partecipazione e la presenza di associazioni, movimenti e partiti locali che, al di là di ogni coinvolgimento politico, hanno convenuto sull’importanza delle azioni da intraprendere a livello locale. Nelle città, infatti, si gioca un ruolo decisivo nella mitigazione degli effetti conseguenti al cambiamento climatico, soprattutto se si considera che l’80% dei consumi energetici e delle emissioni di CO2 è associato alle attività urbane. Fratelli d’Italia farà la sua parte in questo processo e, con l’obiettivo di rendere concreti e sinergici gli sforzi, si prende l’impegno di promuovere, entro il prossimo bilancio, la sottoscrizione al “Patto dei Sindaci”, un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea , alla quale hanno aderito finora oltre 1.600 città”. “Con la firma del Patto – concludono Passerini e Dell’Uomo – l’amministrazione sarà chiamata a predisporre un Piano d’Azione dell’Energia Sostenibile (PAES), un documento programmatico indispensabile per il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità che, oltre alla definizione delle strategie ed alla declinazione delle misure, favorirà il coinvolgimento dei cittadini e, più in generale, la partecipazione della società civile, e proporrà modelli di comportamento intelligenti in fatto di impiego delle risorse energetiche da parte dei cittadini, consumatori ed aziende”.

ULTIME NEWS