Pubblicato il

Zona ospedale, terreni non edificabili

CIVITAVECCHIA – I terreni che si trovano nelle zone vicine all’ospedale San Paolo non sono edificabili in quanto gravati da usi civici.
È questa la novità che emerge al termine dell’indagine condotta dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato di Roma e dalla Polizia Provinciale, coordinata direttamente dal procuratore capo di Civitavecchia Gianfranco Amendola.
La vicenda ebbe inizio dalla domanda di legittimazione presentata da Unicoop Tirreno alla Regione Lazio, relativa ai 6 ettari di terreno compresi da via Villotti e via Berlinguer, “Tenuta delle Mortelle”.
Istanza però rigettata dalla Regione Lazio vista l’opposizione dell’Associazione Agraria che ha puntato i riflettori sulla sentenza del 23 febbraio 1990 sugli usi civici e che riconosce la qualità demaniale delle tenute “Ferrara” e “Mortelle”.
La sentenza, dunque, non interessa solo i 6 ettari di proprietà di Unicoop Tirreno, ma un’area molto più vasta e che nel corso degli anni ha visto sorgere palazzi, villini e lo stesso ospedale San Paolo di Civitavecchia.
Ora l’anomalia su cui si stanno concentrando le indagini della Polizia Provinciale riguarda proprio il fatto che, sia della sentenza che degli usi civici, non si trovi traccia nei certificati di destinazione urbanistica rilasciati dal Comune di Civitavecchia nel corso degli anni.

ULTIME NEWS