Pubblicato il

Carta, rinnovata la convenzione con Comieco

Carta, rinnovata la convenzione con Comieco

L'assessore Manuedda conferma la strada verso la risoluzione del problema. Ma la preselezione di Mattucci peserà nei bilanci di una sot in liquidazione

CIVITAVECCHIA  – Da questa mattina Città Pulita ha iniziato a ritirare carta e plastica, iniziando a recuperare quella abbandonata a terra e fuori i cassonetti, diventata ormai rifiuto indifferenziato da portare in discarica. Nella sola giornata di ieri sono stati raccolti oltre 100 quintali e mezzo di rifiuti, oggi invece 65 e mezzo, con l’obiettivo di far rientrare il prima possibile l’emergenza. Nei prossimi giorni, invece, si dovrebbe risolvere la questione del recupero della carta, dopo la rescissione unilarale, la scorsa settimana, del contratto da parte della società privata che si occupava del recupero del materiale. «La causa – ha spiegato l’assessore all’Ambiente Alessandro Manuedda – è stata la scarsa qualità della carta conferita nei cassonetti appositi. È un problema questo che si era già manifestato oltre un anno fa e che aveva comportato la rescissione della convenzione da parte del Comieco e la decisione dell’allora gestione di Città Pulita di affidare tale servizio a un operatore non convenzionato». D’altronde, come raccontato anche dal consigliere Emanuele La Rosa, trovare un abbacchio tra la carta non è certo il modo migliore per differenziare. «E purtoppo – ha aggiunto – a volte bastano poche persone per mandare in tilt un sistema». E così è stato. «Abbiamo richiesto ad Hcs e Città Pulita di risolvere rapidamente il problema e Città Pulita – ha aggiunto Manuedda – ci ha comunicato che il Comieco ha rinnovato la convenzione a partire dal 1° ottobre. Città Pulita cercherà di raggiungere un accordo con la piattaforma convenzionata che consenta di procedere allo svuotamento dei cassonetti della carta già da prima di quella data. Rinnoviamo comunque l’invito alla cittadinanza di inserire negli appositi contenitori esclusivamente carta e cartone non contaminati in particolare da rifiuti organici per evitare il ripetersi di queste problematiche». Ma ci sarà un passaggio in più, che peserà però sui bilanci di una sot in liquidazione: Città Pulita avrebbe infatti raggiunto un accordo anche con la società Mattucci per una preselezione dei materiali differenziati che dovranno poi essere inviati al consorzio.
 

ULTIME NEWS