Pubblicato il

Gli avvocati": "Nessun mistero su Cerasa"

CIVITAVECCHIA – “Nessun mistero nella vicenda giudiziaria di Tiziano Cerasa. Questi ha  sempre risposto a tutte le domande relative ai reati che gli sono stati contestati ed ha  anche fornito elementi documentali  sufficienti a scagionarlo”. Lo hanno sottolineato gli avvocati difensori dell’ex presidente del consiglio comunale Lorenzo Mereu e Giuseppe Di Chirico. “Ha risposto alle accuse di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione  che , per quanto è risultato dopo l’interrogatorio , si sono rivelate del tutto inconsistenti. Ha risposto alle accuse di malversazione dimostrando, con documenti, primo che gli asili Mondo di Linus e Futuro Donna hanno eseguito le prestazioni richieste dagli Enti committenti, senza  dare mai luogo a rilievi di sorta – hanno aggiunto -secondo che il danaro ricevuto altro non era che la restituzione di quanto anticipato ai due asili,nell’arco di tempo di  circa dieci anni, praticamente dalla fondazione ad oggi,  per fronteggiare la loro temporanea carenza di liquidità. La  difesa ha sostenuto, sin dal primo momento, che il reato di malversazione  nel caso in esame non è configurabile e  la questione è attualmente al vaglio della Suprema Corte di Cassazione alla quale spetta la parola decisiva. Ha risposto anche sui rapporti con l’ucraino Malakhov sostenendo che si è tratto di relazioni  commerciali tra le rispettive imprese regolate con l’impiego di  danaro di lecita provenienza. La facoltà di non rispondere,pertanto, è stata esercitata non con riferimento ai capi  di imputazione ritualmente contestati, bensì con riferimento a circostanze (viaggio a Napoli, telefonata intercettata, etc..) che, allo stato, non hanno alcuna rilevanza penale. Nulla di misterioso, ma solo esercizio del diritto di difesa nel rispetto delle forme e dei termini consentiti dalla normativa in vigore”.
 

ULTIME NEWS