Pubblicato il

Polizia a caccia dei piromani

Polizia a caccia dei piromani

Continuano a bruciare i cassonetti. Denunciato un episodio a viale Europa. Cozzolino: «Se qualcuno vuole intimidirci si sbaglia»

CIVITAVECCHIA – I piromani potrebbero avere le ore contate. La Polizia, infatti, starebbe per mettere fine al fenomeno che in una settimana ha visto numerosi cassonetti dati alle fiamme. Grazie alla segnalazione di un cittadino e a servizi mirati predisposti dal dirigente del commissariato, sarebbero stati raccolti alcuni elementi che potrebbero presto portare ad una svolta. Gli inquirenti preferiscono non parlare, ma secondo indiscrezioni si tratterebbe di vere e proprie prove raccolte, con tanto di testimonianze. L’ultima, quella di domenica, quando sono stati dati alle fiamme i cassonetti di viale Europa. In quel caso un cittadino avrebbe visto appiccare il fuoco da un’auto in corsa. Immediato l’intervento dei Vigili del Fuoco. «I cassonetti non prendono fuoco da soli – ha commentato amareggiato il sindaco Antonio Cozzolino – è evidente che dietro non ci sono le bravate di ragazzi ma un chiaro disegno. Ci auguriamo che le forze dell’ordine riescano a prendere i responsabili. Se qualcuno vuole intimidirci si sbaglia: siamo stati eletti per cambiare Civitavecchia e ce la faremo, anche se a qualcuno questo darà molto fastidio». «Questi attacchi – ha aggiunto il consigliere M5S Claudio Barbani – non fanno altro che darci ancora più forza nel continuare la nostra opera di risanamento della città. Non è logico attribuire all’esasperazione dei cittadini questi attacchi incendiari: se un cittadino è scontento, non lancia una molotov da un’auto in corsa sui cassonetti della carta. C’è un’evidente strategia di destabilizzazione ma noi non molliamo, anzi, andiamo avanti più forti di prima». Intanto però l’emergenza purtroppo rimane. I cassonetti rimangono pieni, specialmente quelli della differenziata. E c’è da risolvere il problema dello smaltimento della carta.

ULTIME NEWS