Pubblicato il

San Liborio nel degrado, la delegata minimizza

San Liborio nel degrado, la delegata minimizza

Atzori: "Falso allarmismo". Ma le denunce dei residenti e le fotografie parlano chiaro

CIVITAVECCHIA – I cittadini di San Liborio sabato mattina hanno anche provato a contattarla, ma Lorella Atzori non ha risposto al telefono. Ora, la delegata alle problematiche del quartiere di San Liborio, addirittura si sente attaccata: disconosce i problemi riscontrati e rilancia dicendo di sentirsi fiera e di avere la coscienza a posto tanto da poter andare in giro a testa alta. Ecco il commento della delegata, dopo che la Provincia ha riportato la verità dei fatti:
«Il falso allarmismo creato da una testata giornalistica circa il quartiere di San Liborio non vi nego che mi è dispiaciuto molto. Dopo tanti anni di completo abbandono della zona ho deciso di scendere in campo ed accettare il delicato compito di delegato di quartiere e da subito mi sono messa all’opera cercando il massimo dialogo e confronto con tutti, nell’interesse degli abitanti per troppi anni abbandonati a loro stessi. Svolgo il mio ruolo da intermediario fra amministrazione e cittadini con il massimo impegno e mai nessuna richiesta è rimasta inascoltata. Ho la coscienza a posto e vado in giro a testa alta, fiera di tutte le congratulazioni che mi arrivano dalle persone che ho aiutato. Nonostante questo attacco il mio impegno non viene meno, anzi, voglio cogliere l’occasione per rinnovare il mio invito a tutti coloro che vogliono collaborare: con le forze di tutti possiamo dare una svolta di vivibilità ad un quartiere nel passato dimenticato». Ogni commento appare superfluo, i lettori giudicheranno dalle foto. Mentre la delegata si autoincensa, la gente scende in strada e fa i conti con erbaccia, immondizia e siringhe. Altro che testa alta.

ULTIME NEWS