Pubblicato il

Medio Tirreno: salta l'assemblea

Medio Tirreno: salta l'assemblea

Assenti i rappresentanti di Civitavecchia. Il sindaco di Tarquinia Mazzola: «Sconcertante. Tra i temi da discutere c'era l'arsenico nell'acqua a Borgata Aurelia»

TARQUINIA – «La banda dei “dilettanti allo sbaraglio” di M5S colpisce ancora. Ha fatto saltare l’assemblea consortile di Medio Tirreno per non essersi vista. O meglio il sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino non si è presentato e il consigliere comunale delegato è arrivato dopo oltre un’ora rispetto all’orario fissato, non trovando più nessuno. Eppure la riunione aveva una notevole importanza, per gli argomenti da discutere, tra cui quello dell’arsenico nell’acqua a Borgata Aurelia». Lo afferma il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola, commentando l’annullamento dell’incontro previsto per oggi. «Non ci sono giustificazioni. – prosegue – Abbiamo perso solo tempo io, la rappresentante Federica Cappellacci e i membri del consorzio. Dovevamo affrontare i temi delle interferenze sui lavori autostradali, della situazione debitoria nei confronti del consorzio, con particolare riferimento al Comune di Civitavecchia, degli affitti dei locali, della ricerca di finanziamenti per nuove captazioni, dei lavori urgenti da eseguire sulla condotta e dell’arsenico a Borgata Aurelia». In merito il sindaco Mazzola aggiunge: «Dopo la pessima figura fatta nei giorni scorsi dal consigliere regionale di M5S Devid Porrello, non mi sarei aspettato questo altro scivolone da parte dell’Amministrazione del sindaco Cozzolino. Ricordo che Borgata Aurelia è servita dal consorzio Medio Tirreno». Il primo cittadino lancia infine un monito: «Come Comune di Tarquinia abbiamo fatto tutto quello che era nelle nostre competenze. I gravissimi ritardi nella costruzione del dearsenificatore a Borgata Aurelia è un problema di Civitavecchia. Siamo sempre pronti a tendere la mano ma non vedo come sia possibile collaborare se sono fatte saltare le assemblee consortili del Medio Tirreno».

ULTIME NEWS