Pubblicato il

Nubifragio e tromba d’aria a Ladispoli

Nubifragio e tromba d’aria a Ladispoli

Bomba d’acqua sul litorale. Interventi di Protezione civile, vigili del fuoco e polizia locale. Situazione sotto controllo. Allagata la scuola di via La Spezia, ma nessun danno. Domani lezioni regolari

LADISPOLI – Un muro bianco mobile e una vera e propria bomba d’acqua hanno colpito stamattina Ladispoli, intorno alle 11. Vento, grandine e pioggia l’hanno fatta da padroni con i suppellettili presenti sui balconi delle abitazioni portati via dalla tromba d’aria. Per fortuna, l’intensità del violento temporale, giunto dalla Toscana e che lentamente ha attraversato tutto il litorale nord, non ha causato danni alle strutture e alle persone. Solo tanta preoccupazione per i ladispolani che hanno rivissuto in quegli attimi l’episodio accaduto lo scorso anno, quando un violento nubifragio ha allagato le arterie principali della città, i pian terreni delle abitazioni e i seminterrati. Per fortuna, questa volta, oltre a qualche suppellettile posizionato sui balconi delle abitazioni, niente ha preso il volo a causa del forte vento che ha accompagnato il temporale di inizio autunno, seguito anche da grandine che ha coperto di bianco alcuni marciapiedi e alcuni tratti delle strade. Interventi tempestivi, quelli messi in atto dall’amministrazione comunale in pochi minuti a seguito del nubifragio che ha creato i maggiori disagi nel centro ed in alcune strade decentrate. «La pioggia fortissima che intorno alle 11 si è abbattuta su Ladispoli – ha spiegato il sindaco Crescenzo Paliotta – fortunatamente non ha creato danni alle persone ed alle strutture. Ci sono stati alcuni allagamenti soprattutto nella zona centrale della città e al Cerreto dove i volontari della Protezione civile comunale sono prontamente intervenuti, insieme alla Polizia locale che ha regolato il traffico nelle strade». «Alcune aule della scuola di via La Spezia – ha affermato Paliotta – si sono allagate e i Vigili del fuoco, che sono prontamente intervenuti, hanno dichiarato che la struttura non ha subito danni ed è agibile, per cui domani ci sarà regolarmente lezione. Nelle prossime ore avremo un quadro più esauriente dei danni, soprattutto per quanto riguarda le colture nella zona dei Monteroni».

ULTIME NEWS