Pubblicato il

Approvato il bilancio: a Tarquinia tasse più basse della media nazionale

Il sindaco Mazzola: «Siamo un Comune sobrio e virtuoso. Grande attenzione a servizi ai cittadini, nonostante oltre 2milioni e 700mila euro in meno di trasferimenti statali in quattro anni»

Il sindaco Mazzola: «Siamo un Comune sobrio e virtuoso. Grande attenzione a servizi ai cittadini, nonostante oltre 2milioni e 700mila euro in meno di trasferimenti statali in quattro anni»

TARQUINIA – «In quattro anni lo Stato ci ha tagliato oltre 2 milioni e 700mila euro di trasferimenti. Solo negli ultimi due anni non abbiamo potuto contare su un milione e 400mila euro. Nonostante ciò le tasse sono più basse rispetto alla media nazionale. Per far questo abbiamo avviato una profonda revisione della spesa della macchina burocratica, tagliando il superfluo e aumentando l’efficienza, senza intaccare i servizi ai cittadini». Lo afferma il sindaco Mauro Mazzola, commentando l’approvazione del bilancio di previsione 2014 da parte del consiglio comunale, che si è svolto stamane. «Siamo un Comune virtuoso, che ha fatto della sobrietà la sua linea guida. – prosegue – Stiamo portando avanti un programma di ottimizzazione delle risorse economiche, controllando anche il centesimo. In queste settimane ho incaricato i tecnici comunali di eseguire una nuova e approfondita analisi su entrate e uscite: dalle automobili ai contratti con i fornitori, dagli affitti alle multe elevate dalla Polizia Locale. Il tutto con l’unico obiettivo di non gravare sui cittadini e non chiedere altri sforzi. Stiamo facendo il massimo e anche oltre e sfido l’opposizione a dimostrare il contrario». Tra le priorità inserite la difesa della qualità dei servizi ai cittadini. «Abbiamo mantenuto e se non aumentato i fondi a disposizione. – spiega il primo cittadino – Grande attenzione è rivolta ai servizi sociali, con particolare riguardo ai giovani, alle famiglie in difficoltà economica, e agli anziani, con i quali sono in piedi numerose iniziative». Occhio di riguardo per l’ospedale. «Continueremo a garantire il massimo sostegno al presidio, con interventi economici mirati per acquistare attrezzature all’avanguardia, innalzando la qualità delle prestazioni. – aggiunge il primo cittadino – Dobbiamo ricordare che la sanità non si fa con i numeri ma mettendo al centro il cittadino». Infine un commento politico. «La minoranza è stata ancora una volta una delusione. – conclude il sindaco Mazzola – Nessuna proposta concreta, solo discorsi su aspetti tecnici che nulla hanno a che vedere con la realtà quotidiana. La maggioranza invece ha dimostrato senso di responsabilità e, dopo un naturale confronto con i consiglieri data l’importanza dell’argomento, ha votato compatta il bilancio».
 

ULTIME NEWS