Pubblicato il

Emergenza abitativa, un accampamento al Pincio

Emergenza abitativa, un accampamento al Pincio

CIVITAVECCHIA . La protesta si trasforma in un accampamento. Il Movimento Ottimo Consiglio, che ha preso a cuore il caso della famiglia costretta a vivere in un orto nell’area ex Italcementi, ha deciso di fare sul serio. Stamattina a piazzale Guglielmotti è comparso un gazebo che rappresenta i problemi di chi a Civitavecchia non ha una casa, oltre a una tenda e a delle catene, «Di qui non ci muoviamo», hanno dichiarato i rappresentanti del Movimento, che attendono di ottenere dall’amministrazione comunale delle rassicurazioni per quanto riguarda le condizioni di vita di quelle cinque persone. Sulla questione è intervenuta l’amministrazione comunale, spiegando che une dei figli maggiorenni sarà a breve inserito, come la famiglia già da tempo, nel progetto Bussola per un tirocinio lavorativo, durante il quale riceverà un contributo economico e che se andrà a buon fine gli permetterà l’inserimento nel mondo del lavoro, come già accaduto per circa cento ragazzi. «La richiesta è quella di ottenere immediatamente un alloggio popolare scavalcando in graduatoria le oltre 600 persone che aspettano da diversi anni – si legge nella nota – l’amministrazione non crede di dover sottostare alla legge del ‘‘chi grida di più ottiene prima’’, perché – spiegano dal Comune – esistono purtroppo, anche a causa della grave crisi economica internazionale, tante famiglie e tanti individui che con molta dignità affrontano il loro dolore in silenzio».

ULTIME NEWS