Pubblicato il

Spiragli per la Civitavecchia-Orte

CIVITAVECCHIA – Validare in tempi brevi il progetto per la riapertura della ferrovia Civitavecchia-Orte. Redigere il progetto definitivo in modo, poi, da poterlo inviare a Valutazione di impatto ambientale (Via) e, quindi, sottoporlo alla conferenza di servizi. Una volta indetta la Conferenza di servizi e ottenuti pareri ed autorizzazioni, si potrà pensare in un secondo momento a tempi e modi di finanziamento. Sono queste le conclusioni a cui è giunta la sesta commissione consiliare alla Pisana alla quale hanno partecipato, oltre all’assessore alla Mobilità Michele Civita, anche Aremol, Astral e i comitati. «Dal 2012 giace un progetto preliminare per appalto integrato che dovrà essere sottoposto per prima cosa alla Valutazione di impatto ambientale – ha spiegato il presidente della commissione Enrico Panunzi – il progetto, cofinanziato dall’Unione europea, è stato consegnato agli uffici ma non è stato validato: è necessario quindi capire quali problemi ci sono stati. L’€audizione che ho convocato è stata un passaggio ufficiale per capire tutta la situazione, di cui si parla da anni senza venirne a capo. Alla tratta ferroviaria l’Unione europea ha riconosciuto una funzione di connessione con l’asse Berlino-Brennero–Palermo e collegare il porto di Civitavecchia con l’Adriatico. Il collegamento Civitavecchia-€“Orte è entrato in esercizio nel 1929. Nella tratta Civitavecchia-€Capranica, di lunghezza pari a 49 km, sospesa nel 1961 a seguito di movimenti franosi e non più ripristinata, non è più presente l’armamento, ma è stata oggetto di lavori eseguiti tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta per circa 37 km. La Regione Lazio ha deliberato il ripristino della linea per la sua riapertura all’€esercizio ottenendo appunto il cofinanziamento dell’€Unione europea per la redazione del progetto preliminare. La Regione ha inoltre richiesto di studiare un accesso diretto tra la linea Civitavecchia-€“Orte e il porto. Il solo ripristino della linea attuale comporterebbe per i treni provenienti da Orte di arrivare fino alla stazione di Civitavecchia, cambiare senso di marcia e da lì tornare indietro fino al porto, e viceversa».

ULTIME NEWS