Pubblicato il

Polemiche post-consiglio, Stella: "Grave prevaricazione"

CIVITAVECCHIA – “C’è una strategia chiara negli interventi del Sindaco Cozzolino: l’attacco mirato verso gli avversari politici  fondato su presupposti ipotetici e pretestuosi. Ed anche questa volta in occasione dell’approvazione in consiglio comunale della delibera che istituisce una tassa per utilizzo del suolo e sottosuolo ha avuto la pretesa di impartire la solita “lezioncina” ai consiglieri di opposizione circa  una loro impreparazione per la presentazione degli emendamenti”. Duro il commento del consigliere del Pd Rita Stella all’indomani del consiglio comunale di lunedì scorso. “La verità – ha spiegato – che impreparata è stata la Presidente del Consiglio Comunale che trincerandosi dietro i voti di una maggioranza arrogante ha negato la possibilità di rinviare l’approvazione dell’atto ad una successiva seduta per dar modo agli emendamenti dell’opposizione di avere il vaglio dei revisori dei conti e del dirigente delle finanze.  Richiesta legittima – trattandosi di emendamenti presentati nel corso dell’adunanza –  prevista dall’ art. 7 comma 6 del regolamento sul funzionamento del consiglio comunale che prevede questa possibilità quando non è stato possibile acquisire gli elementi  necessari i di valutazione previsti. Fra l’altro nessun termine era stato stabilito per la presentazione degli emendamenti e nessuna comunicazione è stata fatta ai consiglieri circa la presenza dei revisori dei conti nella mattinata del consiglio. Il Presidente del consiglio, quale rappresentante dell’intero consiglio comunale e garante del suo funzionamento – ha aggiunto Stella – anziché mettere ai voti la richiesta di rinvio doveva decidere “motu proprio”, avendone il potere,  al fine di consentire la presentazione degli emendamenti in una successiva seduta. La verità è che ci siamo trovati di fronte ad una grave prevaricazione dei diritti e delle prerogative di un consigliere comunale di  cui forse anche il segretario generale doveva farsi garante. Sul piano politico ancora una volta la maggioranza dei cinque stelle capeggiata dal Sindaco Cozzolino ha avuto un atteggiamento non partecipativo, né dialettico e né democratico in Consiglio Comunale”.
 

ULTIME NEWS