Pubblicato il

Santa Marinella, assolti Marongiu e Gentili

Santa Marinella, assolti Marongiu e Gentili

SANTA MARINELLA. La Cassazione ha annullato la sentenza della Corte d’Appello di Roma relativa alla vicenda che vedeva coinvolti l’ex assessore ai Lavori pubblici e l’architetto responsabile dell’ufficio Urbanistica del Comune circa la realizzazione di tre palazzine a Lungomare Marconi. «Finalmente annullate tutte le accuse nei nostri confronti. Riconosciute le nostre ragioni» 

S. MARINELLA – Roberto Marongiu, l’ex assessore ai Lavori pubblici che alcuni mesi fa si era dimesso in quanto condannato dalla Corte D’Appello per una vicenda che lo riguardava professionalmente, ieri mattina è stato assolto dalla 6^ Sezione della Cassazione Penale che ha annullato la sentenza della Corte d’Appello di Roma. Con questa decisione, l’architetto Marongiu e con lui anche l’architetto Claudio Gentili, all’epoca dei fatti contestati responsabile dell’ufficio urbanistico, sono da considerare definitivamente innocenti. La vicenda aveva preso avvio nel lontano 2008, quando il Marongiu con la sua impresa realizzò tre palazzine a Lungomare Marconi. Dopo una denuncia da parte dei confinanti dell’area dove sorgevano le costruzioni, i due furono chiamati in giudizio, nonostante il Tar stabilì che il permesso a costruire era legittimo. Il collegio giudicante del Tribunale di Civitavecchia comunque assolse i due imputati sia dall’accusa di abuso d’ufficio perché il fatto non costituiva reato sia da quello di abuso edilizio perché il fatto non sussisteva, la Procura allora ricorse in Appello e la sentenza di secondo grado emessa nel marzo scorso condannò Marongiu e Gentili all’interdizione dai pubblici uffici. Inevitabile il ricorso alla Cassazione dei due che ieri si son visti dare piena ragione. «Sono felice per la definitiva conclusione di questa vicenda – ha dichiarato a caldo Marongiu – poiché la Cassazione ha completamente annullato le accuse nei nostri confronti con la sentenza d’appello, riconoscendo in diritto, la fondatezza e la giustezza delle nostre ragioni. Per cui mi corre l’obbligo di ringraziare il professor Giuseppe Gianzi e gli avvocati Salvino Mondello e Sara Vincenzi per l’ottimo lavoro svolto affinché giustizia fosse fatta. Non avevo alcun dubbio sull’esito del procedimento perchè sapevo di aver rispettato tutte le normative, nonostante siamo dovuti arrivare all’ultimo grado di giudizio per avere conferma di ciò». «Torno al lavoro sicuramente più sereno –  dice  Gentili, difeso dall’avvocato Raffaele Bonsignore del foro di Palermo – pur sapendo che i fatti contestati non sussistevano al vero. Veder annullate quelle accuse è stata una grande soddisfazione personale e professionale poichè ho sempre agito nel rispetto delle leggi e delle regole. Ringrazio di cuore il mio avvocato per l’ottimo lavoro”. “Accolgo con felicità la notizia dell’assoluzione con formula piena dell’ex assessore Roberto Marongiu e dell’architetto dell’Ufficio Urbanistico Claudio Gentili – commenta il sindaco Roberto Bacheca – per i quali avevo già espresso in precedenza attestati di stima politica e professionale, convinto della loro innocenza e assoluta infondatezza dei reati contestategli, così come è stato confermato dalla Cassazione».
Gi.Ba.

ULTIME NEWS